Sul muro di un palcoscenico una mano anonima ha scritto 'qui si dicono per gioco le cose serie'

Popular Libr@ry of the Show/Bibliothèque Populaire du Spectacle/Bibliotec@ Popular del Espectáculo/Populäre Bibliothek des Schauspiels/Народная библиотека театрального представления/Bibliotec@ Popular do Espetaculo

Almanacco del Teatro - Section 1 (A/C)


ALMANACCO DEL TEATRO
Dal testo alla messinscena


Nell'Almanacco del Teatro abbiamo raccolto una selezione di filmati (opere complete [riprese televisive o versioni cinematografiche]) dei più significativi testi del Teatro di Prosa e del Teatro Lirico. 

L'Almanacco è una pubblicazione che affonda le sue radici nella storia. A carattere prevalentemente astrologico, conteneva informazioni che lo rendevano una sorta di piccola enciclopedia. Vi si potevano trovare consigli sulla coltivazione, notizie sui mercati, addirittura previsioni meteorologiche, suggerimenti sulla salute, curiosità culturali. 

Oggi che gli almanacchi hanno perso questa funzione, se ne possono prendere i tratti fondamentali ed estenderli. Interessante a questo proposito la nota sul verbo "almanaccare": significa architettarefantasticareelucubrare

Buona visione! buon pro vi faccia. 


Sezione Uno
da '(L') Abito nuovo' a '(Un) Curioso accidente'


A
  1. '(L') Abito nuovo' 1964 - di Luigi Pirandello e Eduardo de Filippo (1936) - regia Eduardo de Filippo interpreti: Mario Pisu, Carlo Lima, Antonio Casagrande, Ugo D'Aessio, Rino Gioielli, Gennarino Palumbo, Eduardo de Filippo, Anna Valter, Sara Pucci, Lilli Tirinnanzi, Italia Marchesini, Nico Da Zara, Armida De Pasquale, Filippo De Pascale, Didi Perego, Nilde D'Alessio, Tania Schmitz, Hilde Renzi, Enzo Petito, Pietro Carloni, Michele Faccione
  2. 'Achille Ciabotto medico condotto' 1971 - di Mario Amendola e Bruno Corbucci (1971)  (rielaborazione di 'Le miserie 'd Monssu Travet) - regia Amendola e Corbucci con: Eminio Macario, Enza Giovine, Elisabetta Viviani, Toni Ucci, Giampaolo Rossi, Patrzia e Giuliana Cornaglia, Marcello Martana, Armando Bandini
  3. '(L') Acqua cheta' 1967 - Augusto Novelli (1908) - interpreti: Arnoldo Foà, Dory Cei, Gianna Giachetti, Antonio Venturi, Maria Grazia Sughi, Guido Marchi, Ottavio Fanfani, Alfredo Bianchini, Guido Verdiani, Marianella Laszlo, Evelina Gori, Rita Chiari - presentazione di Maurizio Scaparro  (Wikipedia/L'acqua cheta)
  4. 'Adelchi' 1974 - di Alessandro Manzoni (1822) - con: Tino Carraro, Gabriele Lavia, Ilaria Occhini, Massimo Foschi, Roberto Herlitzka, Sergio Salvi (alla fine del video i link per le altre 12 parti) (Wikipedia/Adelchi-Manzoni) (Wikipedia/Alessandro Manzoni)
  5. 'Adelchi di Alessandro Manzoni in forma di concerto' 1984 - di Carmelo Bene e Giuseppe Di Leva (1984) - (nel bicentenario della nascita di Alessandro Manzoni)  musiche di G. Giani Luporini direttore d'orchestra E. Collina Orchestra e coro della RAI di Milano. percussioni dal vivo A. Striano - Milano Teatro Lirico  (alla fine del video il link alle altre 9 parti)
  6. '(L') Adorabile Giulia' 1975 - Marc-Gilbert Sauvajon (1954) - regia Fulvio Tolusso riduzione Mino Roli interpreti: Edmonda Aldini, Alberto Lupo, Giuseppe Pambieri, Adriano Micantoni, Guido Lazzarini Direttore di scena Luciano Fino, Fabrizia Castagnoli, Marisa Bartoli, Giuliana Pogliani, Gilfranco Baroni Ruggero, Guido De Monticelli, Gianfranco Cifali - presentazione di Maurizio Scaparro Trama: La celebre commediante Giulia Lambert ha una storia che riflette infinite storie che il teatro di tutte le epoche ben conosce. Giulia, "donna due volte" non vuole smobilitare, non solo dalla ribalta dove è tacito che scelga e faccia ancora parti giovanili, ma purtroppo anche nella vita dove non può più essere lei a scegliere le parti. Giulia infatti si ostina con malinconico accanimento a vivere in sé la "parte" di una giovane donna e si esalta innamorandosi di un giovane, quasi coetaneo di suo figlio: ciò offre al marito, anch'egli attore e regista, l'occasione di guardarsi intorno e scegliersi un'altra compagna.... 
  7. 'A Dream Play' (Il Sogno) 2007 - di August Strindberg (1902) - directed David Stein Actors Ensemble of Berkeley - California Antonin Artaud parlando di questo dramma disse:«Tra la vita reale e la vita del sogno è un gioco di combinazioni mentali, sono rapporti di gesti, di avvenimenti traducibili in atti: ciò costituisce quella realtà teatrale che il Teatro Jarry si propone di far rivivere. Il senso della realtà vera del teatro è andato smarrito. Dai cervelli umani è scomparsa la nozione del teatro. Essa esiste, invece: a metà strada tra realtà e sogno»  (Wikipedia/August Strindberg)
  8. 'Agamennone' 1966 - di Eschilo (458 a. C.) - con: Sarah Ferrati, Osvaldo Ruggieri, Carlo Reali, Ivo Garrani, Anna Miserocchi, Vittorio Sanipoli  (Wikipedia/Agamennone) (Wikipedia/Eschilo)
  9. 'Aida1981 - di Giuseppe Verdi (1871) - regia: Brian Large , Sam Wanamaker cast: Margaret Price, Luciano Pavarotti, Stefania Toczyska , Kevin Langan , Kurt Rydl , Simon Estes - Produzione San Francisco War Memorial Opera House  (Wikipedia/Aida) (Wikipedia/Giuseppe Verdi)
  10. 'Aida' 1986 - di Giuseppe Verdi (1871)libretto di Antonio Ghislanzoni regia di Luca Ronconi direttore Loren Maazel scene Mauro Pagano costumi Vera Marzot con: Luciano Pavarotti, Maria Chiara, Ghena Dimitrova, Nicolai Ghiaurov, Orchestra e Coro del Teatro alla Scala
  11. 'Aida' 1987 - di Giuseppe Verdi (1871) - libretto di Antonio Ghislanzoni conductor Emil Tchakarov 
production Pier Luigi Pizzi 
con: Mirella Freni, Placido Domingo, Stefania Toczyska, Ingvar Wixell, Nicolai Ghiaurov, David Langan, John Keyes, Priestess (con sottotitoli inglese)
  12. 'Aida' 1989 - di Giuseppe Verdi (1871) - libretto di Antonio Ghislanzoni direttore Jemes Levine con: Aprile Milo, Placido Domingo, Dolora Zajick, Sherrill Milnes, Sherrill Milnes, Paata Burchuladze, Dimitri Karvakos, Margheret Jane Wray, Mark W. Baker - Metropolitan Opera Orchestra - Metropolitan Opera Chorus - Metropolitan Opera Ballet coreografo Rodney Griffin 
  13. 'Aida' 1993 - di Giuseppe Verdi (1871)  - regia Franco Zeffielli direttore Daniel Oren cast: Nina Rautio, Gegam Grigorian, Ghena Dimitrova, Carlo Colombara, Franz Grundheber - Roma (riprese per la TV)
  14. 'Aida' 1998 - di Giuseppe Verdi (1871) - regia Franco Zeffirelli conductor: Garcia Navarro cast: Maria Guleghina, Jose Cura, Nina Terentieva, Carlo Striuli, Carlo Colombara, Gregg Baker, Tashiro Makoto,Oiwa Chiho - Fujiwara Opera Chorus Group Tokyo City Ballet Company The Japan Shinsei Symphony Orchestra (riprese per la TV)
  15. 'Aida' 2006 - di Giuseppe Verdi (1871)libretto di Antonio Ghislandoni regia Franco Zeffirelli direttore Riccardo Chailly con: Marco Spotti, Ildico Komlosi, Violeta Urmana, Roberto Alagna, Giorgio Giuseppini, Carlo Guaelfi, Antonello Ceron, Sae Kyung Rim balletto: Luciana Savignano, Roberto Bolle, Myrna Kamara Orchestra e Coro del Teatro alla Scala
  16. 'Aida' 2012 - di Giuseppe Verdi (1871)libretto di Antonio Ghislandoni con: Roberto Tagliavini, Andrea Ulbrich, Hui He, Marco Berti, Francesco Ellero D'Artegna, Ambrogio Maestri, Antonello Ceron, Antonella Trevisan, Myrna Kamara Direttore: Daniel Oren Regia Gianfranco de Bosio Coreografia Susanna Egri Direttore del Coro Armando Tasso - Direttore del Corpo di ballo Maria Grazia Garofoli Direttore allestimenti scenici Giuseppe De Filippi Venezia Orchestra Coro Corpo di ballo e tecnici dell'Arena di Verona - Rievocazione dell'Aida presentata all'Arena di Verona nel 1913
  17. 'Album d'Aprile (Aprile 74 e 5)' 1995 - di Marco Paolini (1995) regia di Marco Paolini con Marco Paolini  Marco Paolini, nel ruolo di performer d’eccezione, assume la funzione di narratore di un racconto di vita “tra il campo da rugby e la piazza”. Protagonisti un gruppo di amici in una provincia del Nord Italia a metà degli anni Settanta. Un lunghissimo monologo ricamato attorno alle parole chiavi di questo sport “da gentleman” che in Italia è stato “giocato da contadini” (le parole sono dell’autore) – mischia, touche, ruck, palla, fuorigioco, principi, vantaggio, antigioco, ruoli, terzo tempo – che ha intrecciato storie e memorie del tempo, diari personali e passioni politiche. La biografia collettiva fitta di personaggi ritratti da Paolini con gusto folcloristico – Don Tarcisio l’allenatore che spiega la teologia della liberazione riveduta e corretta secondo la filosofia del rugby, Jole la barista amata da tutti che ha l’ardire di fare il contro canto a un comizio fascista, il giocatore Trevisin che esce da una pozzanghera del campo di gioco come la Mangano dalla risaia etc. – grazie ad una interpretazione unica è diventata, non è difficile crederlo, una autentica calamita. Più di due ore di entusiasmo, quello di una gioventù “che aveva fretta di diventare grande”, portata in scena grazie soltanto ad una voce, un corpo, una chitarra. Appunti ironici, momenti tesi (uno dei compagni della voce narrante, Barbin, entra in coma) come scanzonati, quadretti di provincia che inteneriscono e, talvolta, immalinconiscono impegnati a restituire tutto il sapore di un’Italia di provincia più piena di Don Camilli che di Pepponi. Insomma, una educazione sentimentale in piena regola. Dove il rugby descritto, decantato, mimato, parodiato, amato, è stato un tappeto di parole scenografiche in cui sono rimbalzate emozioni e riflessioni.  (biografia Marco Paolini)
  18. 'Alcesti' 2005 - di Euripide (438 a. C.) - con Giuseppe Pambieri (alla fine del video i link per le altre 5 parti) (Wikipedia/Alcesti - Euripide)
  19. 'Alice' 1990 - da Lewis Carroll (1865) - regia Lindsay Kemp musiche Arturo Annecchino e Sergio Rendine - Creteil, Paris, France  (alla fine del video il link alla seconda parte)
  20. '(Le) Allegre comari di Windsor' 1976 - di William Shakespeare (1599/1601) - regia Orazio Costa interpreti: Francesca Benedetti, Cloris Brosca, Gian Paolo Poddighe, Stefano Sichenberger, Alberto Ricca, Gianfranco Ombuen, Tino Buazzelli, Antonio Meschini, Tullio Solenghi, Ilaria Occhini, Marco Vitangeli Gianni, Giuseppe Bevilacqua, Sandro Rossi, Vincenzo Greco, Vanna Polverosi, Anna Recchimuzzi, Andrea Toschi, Pino Manzari, Elisiana Romagnoli, Fabrizio Temperini, Luigi Ottoni, Tiziana Bergamaschi, Natale Russo, Donato Castellaneta, Orazio Stracuzzi, Sandro Dori, Mario Bussolino, Daniele Valmaggi - presentazione di Arnoldo Foà
  21. '(Le) Allegre comari di Windsor' (The Merry wives of Windsor) 1982 - di William Shakespeare (1599/1602 [?]) - directed David Fones cast: Alan Bennett, Richard O'Callaghan, Tenniel Evans, Bryan Marshall, Gordon Gostelow, Nigel Terry, Richard Griffiths, Michael Robbins, Miranda Foster, Ron Cook, Michael Graham Cox, Lee Whitlok, Elisabeth Spriggs, Fohn Foyce, Michael Bryant, Simon Chandler, Judy Davis, Prunella Scales, Ben Kingslav (film TV - inglese) (Wikipedia/Le allegre comari di Windsor)
  22. '(Le) Allegre signore di Windsor' (Le allegre comari di Windsor) 2011 - di William Shakespeare (1599/1601) - regia Luigi Orfeo Compagnia Mauri/Sturno con: Massimiliano Cutrera, Giulia Nervi, Luigi Orfeo, Stefano Sartore, Martina Spalvieri, Jessica Ugatti, Francesco Zinnamosca. Musiche: M° Martina Spalvieri - Acrobatica: Massimiliano Cutrera - Scene e Costumi/Sarta: Cinzia Falcetti - Maschere: Giancarlo Santelli Supervisione Artistica: Roberta Faroldi (Wikipedia/Le allegre comari di Windsor) (Wikipedia/William Shakespeare)
  23. '(L') Amico delle donne' 1975 - di Alexandre Dumas figlio (1864) - regia Davide Montemurri con: Carlo Giuffrè, Bianca Toccafondi, Giuliana Lojodice, Gianni Agus, Bernadette Lucarini,  Daniele Formica, Orso Maria Guerrini, Silvana Pamphili, Luigi Basagaluppi, Mario Maranzana, Pippo Tuminelli  Respinto da Diana, appena sposata senza amore, che si rifiuta a quello che, dall'Ottocento in poi, si chiama "dovere coniugale", il conte di Simerose si prepara a partire per un lungo viaggio. Entra in scena l'"amico delle donne", cioè delle mogli, che, a colpi di psicologia, risolve la situazione con una ragionevole lieta fine. (Wikipedia/Alexandre Dumas [figlio])
  24. '(L') Amica delle mogli' 1970 - di Luigi Pirandello (1926) - regia Giorgio De Lullo con: Rossella Falk,  Romolo Valli, Giulia Lazzarini, Nora Ricci, Elsa Albani, Giuliana Calandra, Angela Lavagna, Simona Caucia,  Mario Valdemarin, Luigi Sportelli  L'amica delle mogli tratta dall'omonima novella del 1894, rappresentata per la prima volta al Teatro Argentina di Roma il 28 aprile 1926 dalla Compagnia Pirandello con Marta Abba protagonista. TRAMA - Marta, figlia di un senatore nel cui ambiente ha conosciuto ed è stata ammirata da diversi suoi seguaci, dopo il loro matrimonio ne è divenuta l' "amica delle mogli", a cui fornisce preziosi consigli e suggerimenti: per il cerchio delle sue amiche, è ormai diventata un modello da imitare. Eppure lei, tanto perspicace nell'intuire situazioni problematiche e nel suggerire soluzioni alle sue amiche, non è stata altrettanto capace di aiutare sé stessa. Per il suo carattere riservato e alieno dalle tipiche civetterie femminili, tese ad attrarre gli uomini, non si è mai sposata e ha preferito invece essere fautrice e nume tutelare dei matrimoni delle sue amiche. Ella crede sinceramente che il suo sia un comportamento altruistico e non si rende conto che così sottilmente soddisfa invece la sua volontà di predominare e influenzare la vita degli altri. Senza volerlo Marta si troverà al centro di avvenimenti drammatici determinati dal sentimento «di una gelosia pazzesca e furibonda». Francesco Venzi, marito di Anna, si è innamorato di Marta e così anche Fausto, suo amico e marito di Elena, con cui forma l'ultima coppia ad essere entrata nel giro e ad aver fruito dell'assistenza dell'Amica delle mogli. Il destino sembra favorire Fausto perché Elena (tormentata dal dubbio sull'involontaria rivale, rinfocolato da Venzi) muore per una grave malattia lasciandolo così libero di sposare Marta. Francesco, preda di un'insana gelosia, allora l'uccide facendo passare l'omicidio per un suicidio determinato dal dolore per la morte della sposa. Così alla fine Marta, che ha intuito l'assassinio compiuto da Francesco, di cui ella stessa è stata l'involontaria causa, si allontanerà isolandosi da tutti: «...Lasciatemi sola! voglio restar sola! - Sola, - sola, - sola! - ». (Wikipedia/Luigi Pirandello)
  25. '(L') Amico delle donne' 1975 - Alexandre Dumas figlio (1864) - regia Davide Montemurri interpreti: Carlo Giuffrè, Bianca Toccafondi, Giuliana Lojodice, Gianni Agus, Bernadette Lucarini, Daniele Formica, Orso Maria Guerrini, Silvana Pamphili, Luigi Basagaluppi, Mario Maranzana, Pippo Tuminelli  Trama: Respinto da Diana, appena sposata senza amore, che si rifiuta a quello che, dall'Ottocento in poi, si chiama "dovere coniugale"(...) il conte di Simerose si prepara a partire per un lungo viaggio. Entra in scena De Ryons l'"amico delle donne", cioè delle mogli, che, a colpi di psicologia...
  26. 'Ambleto' 1973 di Giovanni Testori (1972)regia di Andrée Ruth Shammah con: Franco Parenti, Luisa Rossi, Flavio Bonacci, Gianni Mantesi, Alain Corot, Giampiero Fortebraccio, Giovanni Battezzato, Colette Shammah scene e costumi Gianmaurizio Fercioni musiche Fiorenzo Carpi (alla fine del video i link alle altre 5 parti)
  27. 'Amleto1955 - di William Shakespeare (1600/1602) - regia Carlo Fino con: Vittorio Gassman, Memo Benassi, Andrea Bosic, Augusto Mastrantoni, Anna Maria Ferrero, Luigi Vannucchi, Giulio Bosetti, Mario Maranzana, Elena Zareschi (alla fine del video i link ale altre 2 parti)
  28. 'Amleto1977 di Carmelo Bene (1974)con: Carmelo Bene, Lydya Mancinelli, Alfiero Vincenti, Jean-Paul Boucher, Paolo Baroni, Luigi Mezzanotte, Franco Leo, Cosimo Cinieri, Luca Bosisio, M. Agnes Nobecourt, Daniela Silverio, Susanna Javicoli, Laura Morante  (Wikipedia/Amleto di Carmelo Bene)
  29. '(Un) Amleto di meno' 1973 - di Carmelo Bene (1972) - da Shakespeae a Laforgue con Carmelo Bene, Luciana Cante, Sergio di Giulio, Franco Leo, Lydia Mancinelli, Luigi Mezzanotte, Isabella Russo, Giuseppe Tuminelli, Alfiero Vincenti soggetto liberamente tratto da Jules Laforgue (film) (Wikipedia/Un Amleto di meno) (Wikipedia/Carmelo Bene)
  30. '(L') Amore deve nascere' 1958 - di Luigi Antonelli (1942) - regia Mario_Landi interpreti: Enrico Maria Salerno, Maresa Gallo, Gabriella Andreini, Paola Barbara, Corrado Pani, Daniela Calvino , Anna Rosa Garatti, Rodolfo Cappellini, Giulio Girola, Lia Murano, Adalberto Maria Merli, Alfredo Salvadori, Evelina Gori, Vittorio Manfrino, Benedetta Valabrega, Liliana Tellini, Stefania Baffa, Leonarda, Stefania Baffa  Trama: Martino, come il suonatore di tromba suo vicino, che è innamorato della sua musica ed è alla ricerca della nota giusta, è innamorato di una donna ideale che ammira dal suo balcone. vuole conoscerla per sposarla. Quando va a trovarla per proporsi, anche se si accorge che in realtà il suo amore è un manichino, chiede la mano alla bella figlia della padrona di casa che ne sembra l'incarnazione. Questa accetta pur amando Corradino, Ma Guenda, sorella minore di Rosalba, e i suoi amici vogliono sventare un matrimonio di interesse. Alla fine il suonatore di tromba e martino troveranno la "nota": Quella giusta....
  31. 'Antigone' (Αντιγόνη) 1961 - di Sofocle (444 a. C.) - director: Yorgos Javellas con: Irene Papas, Manos Katrakis,  Maro Kodou, Nikos Kazis,  Ilia Livykou, Giannis Argyris,  Byron Pallis, Tzavalas Karousos (film - greco con sottotitoli inglese)
  32. 'Antigone' 2009 - di Sofocle (444 a.C.) - mise en scéne Fabien Bassot  (francese)
  33. 'Anna Karenina' 1975 - di Lev Tolstoj (1877) - regia Sandro Bolchi sceneggiatura Renato Mainardi e Sandro Bolchi musiche Piero Piccioni scene Bruno Salerno costumi Maurizio Monteverde con: Lea Massari, Giancarlo Sbragia, Sergio Fantoni, Caterina Boratto, Elisa Cegani, Pino Colizzi, Nora Ricci, Matteo Zoffoli, Mario Valdemarin, Marisa Traversi, Lucia Modugno, Piero Nuti, Mario Valgoi, Marina Dolfin, Valeria Ciangottini, Giovanni Benedetto, Enrico Papa, Bruno Marinelli, Gianni Solaro, Giuliana Calandra, Luciano d'Antoni, Piera Vidale, Goffredo Spinelli, Flora Lillo, Mariolina Bovo, Luciano Virgilio (alla fine del video il link alle altre 5 parti) (Wikipedia/Anna Karenina) (Wikipedia/Lev Tolstoj)
  34. 'Anna Karenina' 2012 - di Lev Tolstoj (1877) - regia Joe Wright sceneggiatura Tom Stoppard casa di produzione Studio Canal, Working Title Films fotografia Seamus McGarvey montaggio Melanie Oliver musiche Dario Marianelli scenografia Sarah Greenwood costumi Jacqueline Durran interpreti: Keira Knightley, Aaron Johnson, Jude Law, Matthew Macfadyen, Kelly Macdonald, Domhnall Gleeson, Alicia Vikander, Michelle Dockery, Emily Watson, Olivia Williams, Holliday Grainger, Hera Hilmar, Ruth Wilson, Bill Skarsgård (film)
  35. 'Anthony and Cleopatra' (Antonio e Cleopatra) 1913di William Shakespeare (1607) - regia di George Kleine con: Gianna Terribili-Gonzales, Amleto Novelli, Ignazio Lupi (Wikipedia/Antonio e Cleopatra)
  36. 'Antonio e Cleopatra' 1979 - di William Shakespeare (1607)rielaborazione di Giorgio Albertazzi e Roberto Guicciardini traduzione Giorgio Albertazzi regia Roberto Guicciardini con: Giorgio Albertazzi, Anna Proclemer, Remo Girone, Luigi Montini, Tonino Accolla, Sandro Borchi, Emilio Marchesini, Stefano Oppedisano, Elio Marconato, Loris Peota, Gianni Galavotti, Gabriele Antonini, Elisabetta Pozzi, Carla Cassola (alla fine del video il link alle altre 2 parti) 
  37. 'Apocalypsis cum Figuris' 1968 - di Waldemar Krygier (1968) - a performance by the Laboratory Theatre directed by Jerzy Grotowski, which was his final theatrical work. Script and director: Jerzy Grotowski; co-director: Ryszard Cieślak; assistant: Stanisław Scierski. Costumes: Waldemar Krygier. Actors: Antoni Jahołkowski (Simon Peter), Ryszard Cieślak (Ciemny, the Simpleton), Zygmunt Molik (Judas), Zbigniew Cynkutis (Lazarus), Elizabeth Albahaca/Rena Mirecka (Mary Magdalene), Stanisław Scierski (John) Registrazione di Ermanno Olmi  (alla fine del video il link alle altre 6 parti)  - La prima esecuzione ebbe luogo chiuso il 19 luglio 1968, mentre la prima per il pubblico l'11 febbraio 1969. Il processo di lavoro sulla performance è stata molto lunga e complessa. Continua su: (Apocalypsis cum Figuris) (Wikipedia/Waldemar Krygier) (Wikipedia/Jerzy Grotowski)
  38. '(L') Aria del continente' 1970 - di Nino Martoglio (1915) - regia Turi Ferro e Marcello Sartarelli interpreti: Modella Lo Giudice, Turi Ferro, Corrado Annicelli, Giuseppe Valenti Lucino, Umberto Spadaro, Ave Ninchi, Giuseppe Pattavina, Fioretta Mari  Trama: Un ricco agricoltore siciliano si reca a Roma per sottoporsi all'operazione dell'appendicite. Nel periodo di convalescenza, trascinato da alcuni amici, si dà alla gaia vita e, per il fascino del proprio portafoglio, conquista le grazie di una ballerinetta. Con lei ritorna in paese suscitando enorme scandalo nel ristretto ambiente soprattutto quando, preso in una folle smania di modernità....
  39. '(L') Arte della commedia' 1964 - di Eduardo de Filippo (1964) - interpreti: Eduardo de Filippo, Ferruccio De Ceresa, Luca De Filippo, Paolo Graziosi, Mario Scaccia, Angelica Ippolito (Wikipedia/L'arte della commedia)
  40. 'Arturo Ui' (La resistibile ascesa di Arturo Ui) 1971 - di Bertold Brecht (1941) - regia Pirro Mani (albanese) - Messa in scena delle truppe del Teatro Nazionale Albanese
  41. '(L') Asino d'oro' 1990 - da Lucio Apuleio (125/170 d.C.) - di Ida Omboni e Paolo Poli musiche Jacqueline Perrotin con: Paolo Poli, Paolo Calci, Alfonso De Filippis (alla fine del videi i link alle altre 5 parti)
  42. 'As You Like It' (Come vi piace) 1936 - di William Shakespeare (1599)directed Paul Czinner treatment suggested J.M. Barrie starring: Laurence Olivier, Elisabeth Bergner, Sophie Stewart, Henry Ainley, Leon Quartermainer (inglese) (Wikipedia/Come vi piace)
  43. 'Aspettando Godot' (Waiting for Godot) 1988 -Beckett directs Beckett (1953) - Performance of The San Quentin Drama Workshop (inglese alla fine del video il link alla seconda parte) (Wikipedia/Aspettando Godot) (Wikipedia/Samuel Beckett)
  44. 'Aspettando Godot' (Waiting for Godot) 2001 - di Samuel Beckett (1953)director Michael Lindsay-Hogg regia teatrale Walter Asmes per il The Gate Theatre di Dublino (inglese - sottotitoli spagnolo)
  45. 'Assassinio nella cattedrale' 1966 - di Thomas Steams Eliot (1935)regia Orazio Costa Giovangigli con: Tommaso Becket, Renato Mori, Sara Ridolfi, Elsa Polverosi, Adevilda Ciurlo, Anna Laura Messeri, Eleonora Morana, Evelina Gori, Emanuela Fallini, Francesca Fabbi, Giuliana D'Olivo, Vera Bertinetti, Maira Torcia, Nicoletta Languasco, Mariano Rigillo, Silvio Anselmo, Roberto Herlitzka, Vito Cipolla, Enzo Consoli, Ugo Pagliai, Paolo Todisco, Pino Manzari, Giorgio Pressburger, Antonio Menna, Armando Bellofiore, Enrico Salvatore, Ettore Toscano, Bruno Alecci, Rosalino Bua, Mario Lombardini (Wikipedia/Assassinio nella cattedrale)  (Wikipedia/Thomas Stearns Eliot)
  46. '(L') Assedio di Corinto' (Le siege de Corinthe) 2001 - di Gioachino Rossini (1826) - conductor - Maurizio Benini orchestra e chorus L'Opéra National de Lyon cast: Darina Takova, Marc Laho, Michele Pertusi, Stephen Mark Brown, Christoph Fel, Paul Gay, Hélène Obadia, Gérard Bourgoin  (Wikipedia/L'assedio di Corinto)
  47. 'Assunta Spina' (Sangue Napolitano) 1915 - di Salvatore Di Giacomo (1888) - sceneggiatura Gustavo Serena regia Francesca Bertini e Gustavo Serena con: Francesca Bertini, Gustavo Serena, Carlo Benedetti, Luciano Albertini, Antonio Cruicchi, Amelia Cipriani, Alberto Collo, Alberto Albertini (film muto) (Wikipedia/Assunta Spina - film)
  48. '(Le) Avventure di Nicola Nickleby' 1958 - di Charles Dickens (1838/1839) - regia Daniele D'Anza traduzione e riduzione televisiva Alessandro De Stefani scene Lucio Lucentini arredamento Paolo Fabriani costumi Veniero Colasati consulente musicale Aurelio Rozzicon: Antonio Cifariello, Leonora Ruffo, Arnoldo Foà, Aroldo Tieri, Alberto Lupo, Elisa Cegani, Carlo d'Angelo, Mario Colli, Enrico Glori, Grazia Maria Spina, Evi Maltagliati, Pippo Torriero, Roberto Bruni, Rodolfo Cappellini, Rina franchetti, Maresa Gallo e i bambini: ToninoBellini, Camillo De Lellis, Paolo Fratini, Valerio Garbarino, Roberto Guidi, Elio Lo Cascio, Cladio Nicosia, Dario Nicosia, Sandro Pistolini, Claudio Rossi, Claudio Serafini, Gabriele Toth (sceneggiato RAI - alla fine del video il link alle altre 5 parti) - Il giovane Nicholas Nickleby, dopo la morte del padre, si trova ad essere l'unico sostegno della madre e della sorella Caterina. Con la speranza di risolvere i molti problemi che la affliggono, la famiglia si trasferisce nella caotica Londra del 1800, dove cerca l'appoggio del fratello del defunto, Rodolfo Nickleby. Questi rivelerà ben presto la sua natura perfida ed egoistica, cercando, sotto le apparenze di un aiuto, di disfarsi del peso dei suoi parenti poveri. A coclusione della storia, i "buoni" troveranno il giusto premio e i "cattivi" la punizione che si sono meritata.Fondendo elementi di critica sociale (ad esempio, la miserabile condizione dei bambini tenuti come prigionieri e vessati da personaggi senza scrupoli nel collegio di Dotheboys Hall), aspetti descrittivi della Londra ottocentesca e spunti di avventura, Dickens costruisce un racconto di grande attrattiva, con personaggi psicologicamente un po' stereotipati (le angeliche figure femminili, lo sventurato Smike, il generoso Nicola, il perfido Rodolfo Nickleby, gli spregevoli Squeers), ma dal tono emotivamente molto intenso. La riduzione televisiva si attiene alla lettera e allo spirito del romanzo e, forse per questo, ottenne un grande successo di pubblico.

B
  1. 'Baci perduti' 1955 - di Andre Birabeau (1932) - regia Giancarlo Galassi Beria riduzione televisiva di Saverio Vertone con: Giulia Lazzarini, Nino Pavese, Laura Carli, Luigi Cimara, Elena Cotta, Luisa Baschieri, Aldo Pierantoni, Mercedes Brignone, Itala Martini, Lola Braccini, Adolfo Spesca, Loris Gafforio
  2. 'Bayadere' 1992 - Balletto e Orchestra del Teatro dell'Opera di Parigi direttore: Michel Kevalam regista Alexander Tart coreografo Rudolf Nureyev cast: Isabelle Guerin, Nikia Laurent Hilaire, Elisabeth Platel, Jean-Marie Didier, Malovik Francis Il tema de 'Bayadere' è l'amore come il più alto senso della vita, uno dei temi più popolari del  teatro musicale del XIX secolo. Le sue fonti letterarie sono il dramma classico indiano Kalidasa "Shakuntala" e la ballata di Goethe "Dio e la Bayadere". 
  3. '(Un) Ballo in Maschera1980 - di Giuseppe Verdi (1859)  - libretto Antonio Somma The Metropolitan Opera di New York cast: Luciano Pavarotti, Katia Ricciarelli, Louis Quilico, Bianca Berini  (Wikipedia/Un ballo in maschera)
  4. '(Il) Balordo' 1978 - da Pietro Chiara (1967) - regia Pino Passalacqua sceneggiatura: Lucia Drudi Demby e Paolo Morosi con la collaborazione di Stefano Delli Colli cast: Tino Buazzelli, Renzo Palmer, Cristiano Censi, Elisa Cegani, Jacques Herlin, Teo Teocoli (miniserie televisiva in formato di sceneggiato - alla fine del video il link alle altre 2 parti)
  5. '(Il) Barbiere di Siviglia' 1980 - di P.A.C. Beaumarchais (1816) - musiche di Gioachino Rossini conductor - Nicola Rescigno Orchestra - Macerata Opera Festival Chorus - Macerata Opera Festival cast: Leo Nucci, Ernesto Palacio, Marilyn Horne, Enzo Dara, Cesare Siepi, Scilly Fortunato, Giuseppe Morresi (Wikipedia/Il barbiere di Siviglia) (Wikipedia/Pierre Beaumarchais)
  6. '(Il) Barbiere di Siviglia' 1988 - di P.A.C. de Beaumarchais (1816) - musiche di Gioachino Rossini regia Jean-Pierre Ponnelle direttore Claudio Abbado Orchestra e Coro del Teatro alla Scala con: Luigi Alva, Enzo Dara, Teresa Berganza, Herman Prey
  7. '(Il) Barbiere di Siviglia' 1989 - di P.A.C. de Beaumarchais (1816)musica di Giovanni Paisiello Teatro Accademico del Bibiena libretto di Giuseppe Petrosellini direttore d'orchestra Goffredo Gregori Orchestra da camera di Mantova. regista teatrale Flavio Trevisan Regista televisivo Gian Franco Campigotto con: Basilio Safina, Maria Grazia Bonelli, Luca Casalin, Gerardo Spinelli
  8. '(Il) Barbiere di Siviglia' 1999 - di P.A.C. de Beaumarchais (1816) - musiche Giachino Rossini regia Alfredo Arias direttore Riccardo Chailly regia televisiva Tina Protasoni Coro e Orchestra del Teatro alla Scala con: Juan Diego Florez, Sonia Ganassi, Alfonso Antoniozzi, Roberto Frontali, Giorgio Surjan, Tiziana Tramonti
  9. '(Le) Baruffe Chiozzotte' 1966 - di Carlo Goldoni (1762) regia Giorgio Strehler con: Tino Scotti, Lina Volonghi, Anna Mestri, Carla Gravina, Giulio Brogi, Ludovica Modugno, Corrado Pani (Wikipedia/Le baruffe chiozzotte) (Wikipedia/Carlo Goldoni)
  10. '(Le) Bel indifférent' 1957 - by Jean Cocteau (1949) -  director Jacques Demyfor avec Edith Piaf   (registrazione sonora - francese - alla fine del file il link alle altre 3 parti)  - Jacques Demy's first fictional short is a very personal adaptation of the play Jean Cocteau had written for Edith Piaf in the early years of WWII. Jeanne Allard stars as a woman obsessed by Emile, her "bel indifférent," as she awaits him, attuned to every sound that enters her small hotel room; a night of jealousy, rage, forgiveness, and suicide threats ensues. - Il primo cortometraggio di finzione di Jacques Demy, adattamento molto personale dell'opera di Jean Cocteau che aveva scritto per Edith Piaf nei primi anni della seconda guerra mondiale. Jeanne Allard è una donna ossessionata da Emile, il suo "bel indifferente", lei lo aspetta, in sintonia con ogni suono che entra la sua piccola camera d'albergo, una notte di gelosia, di rabbia, di perdono, minacciato dal suicidio che ne consegue.   
  11. '(Le) Bel indifférent. Lis ton journal' 2010 - de Jean Cocteau (1949) -  avec Laura Lago. Réal. Nanou Garcia. Cadre: Arthru Gouvy. Frijolito Films  (ripresa teatrale - francese)
  12. '(La) Bella addormentata' (The Sleeping Beauty) 1984 - musiche Piotr I. Tchaikovsky- Ballet de L'Opera de Paris coreografie Rudolf Nureyev (alla fine del video il link alle altre 13 parti) (Wikipedia/La bella addormentata [balletto])
  13. 'Bene mio e core mio' 1964 - di Eduardo de Filippo (1955) -  regia di Eduardo de Filippo con la collaborazione televisiva di Guglielmo Morandi. interpreti: Eduardo de Filippo, Anna Miserocchi, Glauco Onorato, Vera Nandi, Carlo Giuffrè, Pietro Carloni, Filippo De Pascale, Massimo Ungaretti, Michele Faccione, Antonio Ercolano, Armida De Pasquali, Maria Teresa Lauri, Rino Geneovese, Luisa Conti, Enzo Cannavale, Dori Dorika  L'atmosfera della commedia è quella classica della commedia napoletana, con liti familiari che diventano pubbliche e un coro di divertenti personaggi secondari che intervengono nelle vicende dei fratelli Savastano. Lo stesso Eduardo definì Bene mio e core mio la più napoletana delle sue commedie. L'intreccio della commedia è basato in buona parte sulla sorpresa. I personaggi si svelano poco a poco, e l'inganno di Filuccio si scioglie soltanto alla fine del secondo atto, con l'entrata in scena di Virginia.La commedia, all'uscita riscosse un discreto successo, anche se la sua struttura fu criticata perché giudicata poco equilibrata, soprattutto per l'improvviso capovolgimento di situazione del terzo atto, ed anche se una parte della critica s'infastidì per il realismo del linguaggio e della situazione, che all'epoca parve eccessivo.
  14. '(Il) Berretto a sonagli' 1977 - di Luigi Pirandello (1917) - regia Eduardo de Filippo con: Eduardo de Filippo, Luca de Filippo, Angelica Ippolito  (Wikipedia/Il berretto a sonagli)  (Wikipedia/Luigi Pirandello)
  15. '(Il) Berretto a sonagli' 1981 - da Luigi Pirandello (1917) - adattamento e regia Eduardo de Filippo scene Raimonda Gaetani costumi Raimonda Gaetani e Clelia Gonzales con: Angelica Ippolito, Maria Facciolà, Hilde Renzi, Luca de Filippo, Eduaro de Filippo, Armano Marra, Chara Toschi, Giulana Calandra, Patrizia Boccella, Giovanna Carola, Patrizia D'Alessandro, Marina Donadi, Giulio Farnese, Franco Folli, Rina Mascetti, Franca Scagnetti, Sergio Solli, Paola Testaferrata, Giuseppe Villa
  16. '(Il) Berretto a sonagli' 1985 - di Luigi Pirandello (1917) -  regia Luigi Squarzina con: Paolo Stoppa, Anna Maria Bottini, Miriam Crotti, Rita Livesi, Carla Calò, Stefano Lescovelli. Introduzione di Giorgio Albertazzi
  17. 'Bestiario italiano - I cani del gas' 1999 - di Marco Paolini (1998) - di e con Marco Paolini  Da taccuini e appunti di molti anni, e della stagione dello spettacolo, nasce il racconto del Bestiario italiano. Trattandosi di un bestiario, era giusto prendere in prestito, come chiave della narrazione, «lo sguardo rubato ai cani del gas»; adottare insomma il punto di vista obliquo e un po' sornione dei cani nelle stazioni di rifornimento del gas, promossi dall'autore a veri custodi delle nostre anime, in questo «tempo incerto» di un paese (e di un mondo) in rapida mutazione, che si vuole sottomesso al mito della velocità e soprattutto del virtuale. Si tratta invece, sostiene Paolini, non certo di star fermi, tutt'altro: ma di scoprire o riscoprire il potenziale fantastico che c'è nelle cose e nelle lingue, e negli incontri, che formano tuttora la nostra esperienza, molteplice certo e sempre piú frammentaria, «per immaginare anche nel reale, non solo nel virtuale». Poesie di Ignazio Buttitta, Ernesto Calzavara, Dino Campana, Giorgio Caproni, Carolus Luigi Cergoly, Edoardo Firpo, Salvatore Di Giacomo, Claudio Grisancich, Mario Luzi, Biagio Marin, Alda Merini, Pier Paolo Pasolini, Umberto Saba, Toti Scialoja, Federico Tavan, Fernando Russo, Andrea Zanzotto. (Biografia Marco Paolini)
  18. 'Bodas de Sangre' (Nozze di sangue) 1981 - di Federico Garcia Lorca (1932) - regia Carlos Saura sceneggiatura Carlos Saura, Antonio Gades e Alfredo Mañas fotografia Teo Escamilla montaggio Pablo G. del Amo musiche Emilio de Diego scenografia Rafael Palmero interpreti: Antonio Gades, Cristina Hoyos, Juan Antonio Jiménez, Carmen Villena, Pilar Cárdenas (film - spagnolo) - Il corpo umano utilizza il linguaggio della danza per raccontare la storia semplice di un amore maledetto. Il balletto, lungi dall'essere uno strumento di comunicazione informale, porta un sacco di ipotesi circa l'amore e la morte, il peccato e la punizione.La trama della storia è semplice: una ragazza fugge con l'amante il giorno delle nozze. Lo sposo è i due amanti e si svolge una lotta coltello. Rivali coltellate tra loro e il matrimonio solo che ha luogo è il link al loro destinazioni in morte. A Nozze di sangue. Oltre alla straordinaria bellezza della danza espressa dai corpi dei ballerini al ritmo del flamenco, il film va oltre, esplorare e analizzare questi pensieri su un tema così controverso come si tratta di un amore peccaminoso. (Wikipedia/Carlos Saura)  (Wikipedia/Antonio Gades)
  19. '(La) Boheme1979 - di Giacomo Puccini (1896) - Orchestra e Coro del Teatro alla Scala direttore orchestra Carlos Kleiber Romano direttore coro Gandolfi regia Franco Zeffirelli costumi Marcel Escoffier cast: Ileana Cotrubas, Luciano Pavarotti, Lorenzo Saccomani, Lucia Popp, Giorgio Giorgetti, Evghenij Nesterenko, Saverio Porzano, Claudio Giombi, Alfredo Giacomotti, Carlo Meliciani, Giuseppe Morresi, Regolo Romani  (Wikipedia/La Bohème)
  20. '(La) Bohème' 1989 - by Giacomo Puccini (1896)  - Chorus e Orchestra of the Opera San Francisco conductor Tiziano Severini cast: Mirella Freni, Luciano Pavarotti, Sandra Pacetti, Gino Quilico Nicolai Ghiaurov, Stephen Dickson, Italo Tajo- San Francisco
  21. '(Il) Borghese gentiluomo' 1959 - di Moliere (1670)  - regia Giacomo Vaccari con: Vittorio Caprioli, Lilla Brignone, Monica Vitti, Elio Pandolfi, Ileana Ghione, Massimo Francovich, Achille Millo, Valeria Valeri, Alfredo Bianchini, Francesco Mulé (alla fine del video il link alla seconda parte) (Wikipedia/Il borghese gentiluomo)  (Wikipedia/Molière) 
  22. '(La) Bottega del caffe' 1960 - di Carlo Goldoni (1750)regia Guglielmo Morandi scene Lucio Lucentini costumi Veniero Colasanti con: Salvo Randone, Giancarlo Sbragia, Valentina Fortunato, Gianrico Tedeschi, Lia Zoppelli, Ennio Balbo, Vittorio Congia, Valeria Valeri, Carlo Romano, Armando Bandini, Giulio Girola, Massimo Francovich, Giacomo Piperno (alla fine del video il link alle altre 2 parti) (La bottega del caffè)  (Wikipedia/Carlo Goldoni)
  23. '(La) Bottega del caffe' 1973 - di Carlo Goldoni (1750)regia Edmo Fenoglio scene  costumi Marina de Matteis Franco Dattilo con: Tino Buazzelli, Renato de Carmine, Giovanni Moretti, Edgard De Valle, Roberto Paoletti, Luciano Virgilio, Gipo Farassino, Mario Brusa, Marisa Bartoli, Leo Gavero, Silvana Lombardo, Marzio Margine, Barbara Nay, Roberto Paoletti  (Wikipedia/Carlo Goldoni)
  24. '(Le) Bourgeois gentilhomme' (Le Poeme Armonique) 2004 - di Moliere e Lully (1670)mise in scéne Benjamin Lazar (francese)  - Quest'opera di satira sferzante si snoda attraverso le vicende di una coppia borghese comicamente imitata dalla coppia di sguatteri al loro servizio. L'autore vuole mostrare come, di fronte ai sentimenti, sia i ricchi che i poveri si comportino in modo uguale. Un'altra innovazione è dimostrata dal fatto che per tutta la scena le donne hanno decisamente un ruolo più incisivo di quello maschile. (Wikipedia/Molière)
  25. '(Le) Bourgeois gentilhomme' (Il borghese gentiluomo) 2009 - de Molier (1670) - mise en scène: Alexandre Moutet (francese)
  26. '(A) Briglia sciolta' 2005 - di Enrico Brignano e Mario Scaletta (2005) - regia televisiva Franco Bertini musiche Agostino Penna con Enrico Brignano  Una carrellata sui vizi, difetti, ansie, insicurezze dell'essere umano. Una visione a tutto tondo, presente e passato ricordi e speranze. A briglia sciolta….uno spettacolo divertente dove non ci sono temi vietati, coperchi che non si devono aprire, ma voglia di divertire a 360 gradi. Cavalcare il suo ruolo di comico senza costrizioni…a briglia sciolta, appunto.
  27. 'I Buddenbrook' 1971 - da Thomas Mann (1894) - regia Edmo Fenoglio soggetto dal romanzo di Thomas Mann 'I Buddenbrook: decadenza di una famiglia' sceneggiatura Italo Alighiero Chiusano (dalla sceneggiatura di Jack Pulman) interpreti: Paolo Stoppa, Evi Maltagliati Nando Gazzolo, Ileana Ghione, Elisabetta Languasco, Glauco Mauri, Rina Morelli, Renzo Giovampietro, Gigi Ballista, Marcello Cortese, Tino Bianchi, Virgilio Gottardi, Lucia Guerra, Guseppe Porelli, Attilio Cucari, Gino Sabbatini, Karola Zopegni, Guido Celano, Anna Bolens, Letizia Trezza, Daniele Sandrone, Misa Mordeglia Mari, Pasquale Totaro, Mila Barnardi, Mario Valgoi, Leonardo Severini, Elio Lotta, Luigi Garetto, Franco Passatore, Enza Giovine, Margherita Trezzi, Aurora Cancian, Ugo Cardea, Maria Monti, Gianni Mantesi, Gianni Musy, Loris Gizzi, Elsa Vezzoler, Clara Droetto, Eugenio Cappabianca, Gino Lana, Angeo Alessio, Franco Vaccaro, Wanda Benedeti, Giorgio Del Bene, Linda Sini, Anna Bonasso, Luciano Casasole, Susanna Maronetto, Valentina Cortese, Umberto Moretti, Toni Bertorelli, Alberto Marchè, Ugo Bologna, Enrico Longo, Wilma D'Eusebio, Mariella Furgiuele, Max Turilli, Toni Barpi, Claudio Parachineto, Lina Russo, Patrizia Russo, Paolo Candelo, Corrado Sonni, Michele Malaspina, Franco Faccio, Carlo Enrici, Stefano Hutter, Marcello Tusco, Guido Narcisi, Ermanno Vercellin, Mauro Avogadro musiche Angelo Paccagnini scenografia Davide Negro costumi Maria de Matteis (scenegiato RAI - alla fine del video il link alle altre 6 parti) - I Buddenbrook è un romanzo di impianto ottocentesco, che contiene una ampia e accurata descrizione del quadro storico e sociale del periodo in cui si svolgono le vicende. Lo stile ricco e complesso permette di cogliere particolari e sfumature dei luoghi, degli avvenimenti e delle psicologie. Dato l'ampio arco di tempo attraverso cui si svolge il romanzo, il protagonista non è unico; l'autore disegna e mette a fuoco di volta in volta i vari personaggi di generazione in generazione. Il libro è suddiviso in undici parti, ognuna composta da un certo numero di capitoli: la suddivisione nelle suddette sezioni non è strettamente legata a particolari salti temporali, anche se ognuna di queste separazioni coincide con la fine di una certa sequenza di avvenimenti.
  28. 'Buon viaggio Paolo' 1959 - di Gaspare Cataldo (1948) - regia Stefano De Stefani interpreti: Renzo Giovampietro, Elsa Ghiberti, Michele Malaspina, Lia Zoppelli, Elda Tattoli, Nada Cortese, Marina Tavera, Mario Folli, Alfonso Casini, Giulio Girola, Marco Tulli, Giotto Tempestini, Nedio Bosca  Un incontro inopportuno interviene a cambiare il corso della vita di Paolo (come può accadere ad ognuno di noi) condannandolo ad un'altra esistenza...
  29. '(Il) Bugiardo' 1968 - di Carlo Goldoni (1753) - con Paola Quattrini, Aldo Giuffre', Cesco Baseggio, Mario Pisu, Marzia Ubaldi Lelio Bisognosi è il figlio del mercante Pantalone. Non è altri che un ragazzo amante della bella vita e dei suoi piaceri, per questo torna con il servitore Arlecchino dalla sua residenza di Napoli a Venezia per divertirsi con Beatrice e Rosaura, le due figlie del dottor Balanzone. Giunti di notte alle soglie del palazzo, Lelio e Arlecchino hanno l'occasione di assistere ad una serenata per le due ragazze: si tratta del timido Florindo, amante segreto di Rosaura che però non ha il coraggio di dichiararsi e dopo qualche pezzo scappa via. Allora il giorno dopo Lelio si presenta da Beatrice e Rosaura dichiarando di essere stato lui l'autore della serenata notturna, ma non dicendo per chi era indirizzata. Lelio ha così, crede, l'occasione di godersi per un po' di tempo tutte e due le ragazze, ma mentre i tre non se l'aspettano ritorna in casa il dottor Balanzone e accusa le figlie di aver fatto entrare uno straniero senza il suo consenso. Da qui tutto entra in crisi: il fidanzamento tra Beatrice e il giovane Ottavio è rotto per sempre, e anche la proposta di matrimonio tra Lelio e Rosaura decisa dai rispettivi padri è in pericolo, dato che Balanzone non ha mai avuto l'occasione di conoscere Lelio prima di allora. Ora il bugiardo Lelio deve trovare un metodo per sottrarsi dalla furia di Balanzone, ma essendo un poco sciocco e impacciato s'inventa una storia di matrimoni e figli da cui a un certo punto non riesce nemmeno più a venirne a capo. Minacciato severamente da Balanzone e da Rosaura, il giovane napoletano viene salvato solo dall'intervento di Florindo il quale si dichiara finalmente a Rosaura garantendo così il loro matrimonio e Lelio alla fine giurerà davanti a tutti di non dire più menzogne. (Wikipedia/Carlo Goldoni)
  30. '(La) Buona moglie' 1956 - di Carlo Goldoni (1755) - regia di Luca Ronconi interpreti: Toni Barpi, Michela Martini, Giorgio Giuliano, Domenico Golfi, Bruno Marinelli, Anna Bonaiuto, Eleonora Morana, Remo Girone, Leda Palma, Claudia Giannotti, Giancarlo Maestri, Bernadette Lucarini, Franco Mazzieri, Renzo Montagnani, Sergio Graziani, Bruno Zonan, Elisabetta Pedrazzi, Giovanni, Gianfranco De Grassi A Venezia da qualche anno Bettina e Pasqualino vivono felicemente sposati e riconosciuti finalmente dai rispettivi padri: Messer Menego il gondoliere e il mercante Pantalone. Tuttavia la felicità coniugale non dura molto perché Pasqualino prende una sbandata per un'altra ragazza e subito Bettina comincia ad indagare, aiutata anche dai servitori del marchese Ottavio. Alla fine Bettina dopo una serie di equivoci e una bella ramanzina fatta allo sposo, riuscirà a riportarsi in casa Pasqualino per tenerlo tutto per sé.
  31. 'Buonanotte Patrizia' 1981 - di Aldo De Benedetti (1956) - regia Raffaele Meloni interpreti: Martine Brochard, Franco Graziosi, Antonio Fattorini, Gianni Agus, Angelo Botti, Luciano Fino, Sergio Tardiolì, Claudia Poggiani, Ennio Groggia, Pierluigi Pelitti, Daniela Morelli Trama: Un grande albergo, sede di un importante congresso internazionale; un ministro degli esteri; la moglie; un generale, amante della moglie del ministro; un ladro. Questi i personaggi che nello spettacolo danno vita ad una trama ricca di intrichi amorosi e politici, di equivoci e colpi di scena. ...

C
  1. 'Cabiria - Visione storica del III° secolo A.C.' 1914 - di Gabriele D'Annunzio (1913)regia Giovanni Pastrone per opera di Piero Fusco cast: Carolina Catena, Lidia Quaranta, Gina Marangoni, Dante Testa, Umberto Mozzato, Bartolomeo Pagano, Raffaele di Napoli, Emilio Vardannes, Edoardo Davesnes, Italia Almirante-Manzini, Alessandro Bernard, Luigi Chellini, Vitale Di Stefano, Enrico Gemelli, Ignazio Lupi, Francesca Bertini, Giuseppe Ferrari, Soava Gallone, Domenico Gambino, Pina Menichelli, Felice Minotti, Amedeo Mustacchi, Fido Schirru (film muto - sottotitoli inglese) (Wikipedia/Cabiria)
  2. 'Caligula' (Caligola) 2010 - di Albert Camus (1937)directed Bisera Savoska Cast: Aleksandar Skubev, Maryan Zhele, Yasen Vanev, Oleksandra Bubela, Anca Chighi, Marius Nicolescu, Viktor Ilijev, Victor Jubirca, Vesela Veselinova, Ermira Kamberi, Leyla Atayeva, Siyka Doneva, Nedyalko Delchev Music and Sound design: Oliver Metodijev Kostadinka Karova - AUBG Art Club Production New York (inglese) (Wikipedia/Caligola) (Wikipedia/Albert Camus)
  3. 'Caligula' (Caligola) 2011 - di Albert Camus (1937)Kulturális Központ - Budapest/Ungheria (ungherese)
  4. 'Candida' (Candida) 1980 - di George Bernard Shaw (1897)regia Sandro Sequi con: Anna Maria Guarnieri, Sergio Fantoni, Flavia Borelli, Mauro Avogadro, Cesare Gelli, Alfredo Pea  L'opera coglie un episodio della vita di una coppia; lei, Candida, giovane donna, intelligente, sensibile, materna, moglie del pastore Morell, "un uomo di quarant'anni, vigoroso, geniale, simpatico, robusto e di bell'aspetto, pieno di energia, con modi affabili e premurosi, dotato di voce sonora e priva di affettazione, che egli usa con agilità di inflessioni e che sa controllare perfettamente, in tutti i registri, come un oratore di professione". Mentre il pastore è impegnatissimo, nonostante sia aiutato dal curato e da una segretaria nei propri doveri etici e sociali, un giovane diciottenne, esangue ed effeminato, infatuato di intellettualismi e di letteratura, ostinato e sensibile nella sua debolezza, si innamora di Candida e cerca un varco verso il suo cuore. Morell non si preoccupa di questa infatuazione, che considera infantile, tutt'altro che pericolosa per la moglie. Ma il ragazzo crede di avere il diritto di rinfacciare all'uomo un suo eventuale disinteresse per lei, un eccesso di lavoro che gli impedisce di occuparsene come merita. Fra i due uomini avviene quindi una spiegazione che, invece di essere un'aperta confessione da parte del giovane Eugene del proprio amore, diventa per Morell una presa di coscienza di un certo suo egoismo, di qualche incomprensione, infine di una serie di demeriti nei confronti della moglie. In seguito i due vengono a confronto con Candida, che si è mostrata tenera col ragazzo e che è stata mal compresa nelle sue intenzioni esclusivamente di interesse umano e materno; sorpresa, forse divertita, ma anche indignata, Candida si sente "messa all'asta", si chiude in se stessa di fronte alla disputa offensiva, sembra decidere di appartenere esclusivamente a se stessa; invece chiede ai due uomini, stando apparentemente al loro gioco, che cosa essi offrano al suo avvenire; il marito, sicuro ancora una volta di sè, le prospetta la propria posizione di uomo onesto e socialmente rispettato, il suo lavoro per mantenerla con decoro. Candida rivolge la stessa domanda al giovane, che le risponde: "La mia debolezza. La mia desolazione. Il bisogno d'affetto del mio cuore". Candida riflette un breve momento, poi annuncia che starà con il più debole. Morell non capisce subito che è a lui che si riferisce; Eugene invece intuisce immediatamente che la donna sa quanta forza morale contenga il dolore e quanta possibilità di sopportare la vita possa offrire il "saper vivere senza felicit" a chi già lo sappia fare a diciotto anni. Candida si rivolge a lui e lo saluta per sempre prendendogli il viso fra le mani e baciandolo in fronte. Il ragazzo si alza rapido e fugge via, verso la notte. Candida si rivolge a Morell, tendendogli le braccia: "Ah, James!" Ibsen ha fornito a Shaw, soprattutto in quest'opera, la propria tecnica drammaturgica nuova, il realismo dell'azione, la classicità della struttura, un'attenzione al tema del rinnovamento della società: il confronto fra la Nora di Ibsen e la Candida di Shaw è denso di interesse critico e storico. (Wikipedia/George Bernard Shaw)
  5. '(La) Cantatrice calva' 1967 - di Eugène Ionesco (1950)traduzione di Gian Renzo Morteo regia Jose Quaglio scene e costumi Maurizio Monteverdi con: Franca Valeri, Ferruccio De Ceresa, Carmen Scarpitta, Renzo Montagnani, Gianni Bonagura, Serena Michelotti (alla fine del video il link alle altre 4 parti) (Wikipedia/La cantatrice calva)  (Wikipedia/Eugène Ionesco)
  6. '(Il) Cappello di paglia di Firenze' 1955di Eugène Labiche e Marc Michel (1851)  - musiche di Nino Rota libretto di Ernesta Rinaldi  È il giorno del matrimonio del protagonista, il giovane Fadinard. Un inconveniente, tuttavia, interviene a turbare la vigilia delle nozze. Il suo cavallo, infatti, mangia il cappello di paglia di una giovane donna, Anaïs, impegnata in tenera conversazione con un soldato. La coppia segue Fadinard fino a casa di questi, rifiutandosi di lasciare l'abitazione fino a quando non avrà avuto un cappello identico a quello danneggiato. Anaïs è, infatti, sposata e il geloso marito sicuramente si insospettirebbe della scomparsa del copricapo. Fadinard, senza dire nulla ai componenti del corteo nuziale che sempre lo segue, parte alla ricerca di un cappello di paglia, compito apparentemente facile ma che, invece, si rivela assai complicato, con tappe in luoghi inusitati e sempre con corredodi parenti ed amici al seguito. Il finale avviene davanti casa di Fedinard ed è lieto, naturalmente, improntato alla comicità. (Wikipedia/Eugène Labiche)  
  7. 'Capricci' 1969 - di Carmelo Bene (1969)regia Carmelo Bene con: Carmelo Bene, Anne Wiazemsky, Tonino Caputo, Giovanni Davoli, Ornella Ferrari, Gian Carlo Fusco, Poldo Bendandi. Presentato al XXII Festival di Cannes 1969, Quinzaine des Realisateurs. Musiche: Čajkovskij, 'Capriccio italiano'; Puccini, 'La Bohéme'; Verdi, 'Macbeth', 'La Traviata' (film) (Wikipedia/Capricci)  (Wikipedia/Carmelo Bene)
  8. '(Il) Cardinale Lambertini' 1954 - di Alfredo Testoni (1905)regia Giorgio Pàstina sceneggiatura Giorgio Pàstina, Oreste Biancoli, Edoardo Anton fotografia Rodolfo Lombardi musiche Carlo Rustichelli scenografia Peppino Piccolo interpreti: Gino Cervi, Nadia Gray, Carlo Romano, Arnoldo Foà, Sergio Tofano, Virna Lisi, Tino Buazzelli, Gianni Agus, Agnese Dubbini, Mario Mazza, Aldo Fiorelli, Loris Gizzi, Piero Pastore, Armando Migliari, Mario Siletti, Emilio Petacci, Rita Glori
  9. 'Carlo Gozzi' 1974 - di Renato Simoni (1903) - regia Sandro Bolchi interpreti: Gastone Moschin, Carlo Romano, Edda Albertini, Marina Dolfin, Cesarina Gheraldi, Giuliana Lojodice, Alvise, Orazio Stracuzzi, Omero Antonutti, Eugenio Cappabianca, Antonio Guidi, Cesare Polacco, Wanda Benedetti, Fausto Tommei, Aurora Trampus Il conte Carlo, il meno stralunato della numerosa famiglia, tenta inutilmente di salvare il quasi inesistente patrimonio e, con esso, la dignità e la nobiltà del casato  (Wikipedia/Renato Simoni) 
  10. 'Carmen' 1978 - di Georges Bizet (1875)  - regia di Giorgio Zeffirelli direttore Carlos Kleiber libretto Henri Meilhac e Ludivic Halèvy da na novella di Prosper Mèrimée costumi Leo Bei - Wiener Staatsopr - cast: Elena Obraztsova, Placido Domingo, Juri Mazurok, Isobel Buchanan, Cheryl Kanfoush, Axelle Gall, Kurt Rydl, Hans Helm, Heinz Zenik, Paul Wolfrum  (riprese per la TV)
  11. 'Carmen' 1983 - di Georges Bizet (1875) - regia Carlo Saura cast: Paco de Lucía, Laura del Sol, Antonio Gades as Antonio, Pepa Flores Cristina Hoyos, Juan Antonio, José Yepes, Sebastián Moreno, Gómez de Jerez, Manolo Sevilla, Antonio Solera, Manuel Rodríguez, Lorenzo Virseda (film - spagnolo
  12. 'Carmen' 2010 - di Georges Bizet (1875) - conductor Andris Nelsons Chor und Orchester der Wiener Staatsoper production inszenierung Franco Zeffirelli bühnenbild Franco Zeffirelli kostüme Leo Bei choreographie Rafael de Córdoba chorleitung Thomas Lang cast: Nadia Krasteva, Massimo Giordano, Anna Netrebko, Ildebrando d'Arcangelo, Anita Hartig, Zoryana Kushpler, Alexandru Moisiuc, Adrian Eröd, Herwig Pecoraro, Tae Joong Yang (riprese per la TV)
  13. 'Casa Bernarda Alba' 1971 - di Federico Garcia Lorca (1945)regia Daniele Danza scene Nicola Rubertelli costumi Vera Carotenuto con: Sarah Ferrati, Nora Ricci, Cesarina Gheraldi, Giulia Lazzarini, Maria Fabbri, Marina Bartoli, Giuliana Calandra, Laura Belli, Wanda Benedetto, Elisa Valentino, Virginia Benati, Irma De Simone (alla fine del video il link alle altre 6 parti) - La storia, ambientata in Andalusia, narra della dispotica Bernarda Alba, la quale, in seguito alla morte del marito, impone un lutto rigoroso alla madre Maria Josefa e alle sue cinque figlie (Angustia, Magdalena, Amelia, Martirio, Adela) impedendo loro di uscire di casa e di intrattenere rapporti con il sesso opposto; solo alla figlia maggiore, Angustia, che ha ereditato una parte consistente del patrimonio paterno, è concesso sposarsi con un giovane del paese, "Pepe il romano", il quale è unicamente interessato alla dote della sposa. L'ultimogenita Adela si innamora del promesso sposo della sorella, con cui ha una storia d'amore, portata alla luce dalla sorella Martirio. Bernarda finge di aver ucciso il giovane, scatenando una tragica vicenda: il suicidio per impiccagione di Adela, che non intende piegarsi alla volontà della madre e che non intende rinunciare a Pepe. Per difendere l'onorabilità della propria famiglia, Bernarda Alba conclude il dramma proclamando che sua figlia è morta vergine e ordinando il silenzio sull'intera vicenda. (Wikipedia/Federico Garcia Lorca)
  14. 'Casa di Bernarda Alba' 1991 - di Federico Garcia Lorca (1945)regia Eugenio Allegri con: Mariuccia Bison, Sabrina Cassia, Raffaele Dal Toso, Paola Dal Prato, Valeria Di Legami, Isabella Felice, Franca Graziano, Monica Livoni, Nadia Moletto, Andreina Gallo
  15. 'Casa di bambola' (Casa de munecas) 1943 - de Henrik Ibsen (1879)director Ernesto Arancibia interpretes Delia Garces, George Rigaud, Sebastian Chiola, Alita Roman (film - spagnolo alla fine del video le altre 6 parti) (Wikipedia/Casa di bambola) (Wikipedia/Henrik Ibsen)
  16. 'Casa di bambola' 1958 - di Henrik Ibsen (1879)regia Vittorio Cottafavi con: Lilla Brignone, Ivo Garrani, Lia Angelieri, Arnoldo Foa', Tino Bianchi, Sandro Pistolini, Stefano Priorini, Cristina Taffetani, Celeste Aida
  17. 'Casa di bambola' 1968 - di Henrik Ibsen (1879)traduzione e adattamento televisivo di Dante Guardamagna regia Gian Domenico Giagni con: Giulia Lazzarini, Renato De Carmine, Silvano Tranquilli, Anna Miserocchi, Alessandro Sperlì, Elsa Vazzoler, Maurizio Bravaccino, Maria Capocci, Rossana Serra, Fulvio Gelato
  18. 'Casa di bambola' 1982 - di Henrik Ibsen (1879)regia B. Diego D'Agostino con: Donatella Cattaneo, Tino Casiraghi, Roberto Giussani, Franca Magnini, Vincenzo Fanelli, Rita Gianolio, Elisa Prezzavento, Rina Montrasio, Fabrizia Fusetti, Augusto Carnelli (alla fine del video il link alle altre 3 parti)
  19. 'Casa di Bambola' (Doll House to post) 1992 - by Henrik Ibsen (1879) - regia David Thacker con: Juliet Stevenson, Trevor Eve, Geraldine Jemes, Patrick Malahide, David Calder, Sonia Ritter, Helen Blatch, Dennis Clinton (film - inglese alla fine del video le altre 9 parti)
  20. 'Casanova farebbe così!' 1942 - di Carlo Ludovico Bragaglia e Peppino de Filippo (1942) - regia Carlo Ludovico Bragaglia soggetto Armando Curcio (commedia teatrale) sceneggiatura Carlo Ludovico Bragaglia, Peppino De Filippo fotografia Rodolfo Lombardi montaggio Gabriele Varriale Musiche Giulio Bonnard scenografia Alfredo Montori interpreti: Eduardo De Filippo, Peppino de Filippo, Clelia Matania, Giorgio De Rege, Nietta Zocchi, Gildo Bocci, Giovanni Conforti, Nicola Maldacea, Alberto Sordi  (film)  - Don Agostino (Peppino) è un uomo molto noto in paese, per via della sua fama da don Giovanni. Un giorno, scommette coi suoi amici di riuscire a concupire con Maria Grazia, moglie di don Ferdinando (Eduardo), suo debitore oltreché marito geloso. 
  21. 'Cavalleria Rusticana' 1954 - di Pietro Mascagni (1890) - (tratta da una novella di Giovanni Verga) (1890)musiche Pietro Mascagni libretto di Targioni/Tozzetti/Menasci con: Maria Callas, Giuseppe di Stefano, Rolando Panerai, Anna Maria Canali, Ebe Ticozzi Orchestra e Coro del Teatro alla Scala Tullio Serafin (sonoro con foto) (Wikipedia/Cavalleria rusticana) (Wikipedia/Pietro Mascagni)
  22. 'Cavalleria Rusticana' 1955 - di Pietro Mascagni (1890) - musiche Pietro Mascagni libretto  Targioni/Tozzetti/MenascTeatro alla Scala direttore Antonino Votto con: Giuseppe di Stefano, Giulietta Simionato, Giacomo Guelfi (sonoro con foto)
  23. 'Cavalleria Rusticana' 1967 - di Pietro Mascagni (1890)musiche Pietro Mascagni libretto Targioni/Tozzetti/Menasci con: Osvaldo Ruggeri, Turi Ferro, Marisa Belli, Ida Carrara, Wanda Capodaglio, Umberto Spadaro, Maria Tolli, Floria Marrone, Anna Lelio, Franca Manetti, Agatino Tomaselli, Thea Ghibaudi (alla fine del video il link alle altre 2 parti)
  24. 'Cavalleria Rusticana' 1968 di Pietro Mascagni (1890) - Opera in one act by Giovanni Targioni-Tozzetti and Guido Menasci after the shot story Giovanni Verga cast: Fiorenza Cossotto, Gianfranco Cecchele, Adriana Martino, Giangiacomo Guelfi, Anna Di Stasio - coro del Teatro alla Scala chorusmaster Roberto Benaglio - Orchestra Teatro alla Scala conductor Herbert Von Karajan - a Teatro alla Scala production Giorgio Strehler directed Ake Falk (film)
  25. 'Cavalleria Rusticana' 1978 - di Pietro Mascagni (1890)musiche Pietro Mascagni libretto Targioni/Tozzetti/Menasci regia Franco Zeffirelli con: Plácido Domingo, Tatiana Troyanos, James Levine - Metropolitan Opera
  26. '(La) Cena delle beffe1941 - di Sem Benelli (1908) - regia di Alessandro Blasetti con: Amedeo Nazzari, Osvaldo Valenti, Clara Calamai  (film - alla fine del video le altre 5 parti)  -  A Firenze, sul finire del XV secolo, Lorenzo il Magnifico desidera porre fine alle offese e burle che i chiassosi fratelli, Neri e Gabriello Chiaramantesi, arrecano al vile Gianciotto Malespini. Anche la bella e disponibile Ginevra ha lasciato Gianciotto per Neri. Durante una cena in casa Tornaquinci, che aveva lo scopo di portare pace tra le parti, Neri, subdolamente spinto da Gianciotto, dà in smanie, è ritenuto pazzo e viene quindi imprigionato, così Gianciotto si riprende Ginevra. Uscito di prigione, Neri vuole vendicarsi e si presenta in casa di Gianciotto per ucciderlo. Ma non si avvede che nel....  (Wikipedia/Sem Benelli)
  27. '(La) Cena delle beffe' 1965 - di Sem Benelli (1908)regia di Guglielmo Morandi con: Amedeo Nazzari, Orazio Orlando, Giancarlo Sbragia, Liana Orfei, Lia Zoppelli, Mimo Billi, Ugo Pagliai, Lia Zoppelli, Mario Ferrari, Michele Riccardini, Tino Schirinzi, Gabriella Galvani, Antonio Battistella, Giovanna Pellizzi, Giorgio Favretto, Alessandra Scalera, Enrico Urbini, Francesco Morillo, Diego Ghiglia,  Enrico Lazzareschi, Mauro Bosco  
  28. '(Il) Cerchio di Gesso del Caucaso' (Der Kaukasische Kreidekreis) (კავკასიური ცარცის წრე) 1975 - di Bertold Brecht (1954) (russo?) - Questa di Brecht è una rielaborazione di un'antica leggenda orientale, che l'autore riprende e ambienta nel Caucaso. Nel regno scoppia una rivolta, il re viene ucciso, e la regina, madre di un neonato, non esita ad abbandonare il piccolo preferendogli il suo prezioso guardaroba e i suoi preziosi accessori. A salvare il piccolo principe è la balia Groucha, che attraverso numerosi pericoli, lo porta in salvo, crescendolo come fosse suo figlio in una piccola casa di campagna. Anni dopo, quando la situazione politica è ormai stabile ed è possibile tornare al potere, la regina torna con l'intenzione di riprendersi il bambino, poiché egli è il legittimo erede al trono e senza di lui ella non può riappropriarsi dei propri privilegi. La balia si oppone, reclamando il bambino come proprio in quanto l'ha cresciuto donandogli l'amore. Credendo di avere la vittoria in pugno, la regina si appella a un giudice, famoso nel territorio per la sua corruzione e la sua chiara tendenza a dare giudizi in favore di chi ha più moneta contante. La faccenda sembra ormai destinata a risolversi male, ma il giorno del processo, al posto del giudice, vi è un sostituto, un altro giudice di nome Azdak, incapace e ubriacone, che puntualmente si presenta in aula ubriaco. Nessuno può stabilire chi sia con certezza la vera madre, poiché entrambe reclamano il bambino come proprio. Per verificarlo, egli fa tracciare un cerchio di gesso a terra, nel cui centro viene posto il bambino. Le madri devono tirarlo verso di loro contemporaneamente, chi riuscirà a stringere il piccolo a sé sarà stabilito che sia la vera madre. Le donne si mettono in posizione, ma al via del giudice la balia non si muove, e la regina stringe a se il bambino. Credendo che forse la donna non avesse sentito, il giudice fa ripetere la prova, ma di nuovo la donna non si muove. La regina ha già la vittoria in mano, ma con il suo verdetto il giudice stupisce: la vera madre è la balia, poiché ha preferito lasciare il bambino piuttosto che fargli del male coinvolgendolo in quella specie di tiro alla fune, e per questo ella ha diritto a continuare a crescerlo. (Wikipedia/Bertolt Brecht)
  29. 'Cesare e Cleopatra' (Caesar and Cleopatra) 1945 - di George Bernard Shaw (1906) - regia Gabriel Pascal con Claude Rains, Vivien Leigh, Stewart Granger  (film - inglese)  - In questa divertentissima commedia l'autore ci mostra Cesare e Cleopatra come personaggi moderni. Disinvolti e chiacchieroni, i due si buttano nelle braccia dell'altro, ma il loro flirt è turbato dalla guerra tra Roma e l'Egitto, seccante contrattempo… e da vari omicidi. Con un fuoco di fila di battute corrosive, Shaw demolisce la pretesa grandezza degli eroi e ce li fa vedere come comuni mortali nelle piccole vicende della vita quotidiana. (Wikipedia/George Bernard Shaw)
  30. 'Cesare e Cleopatra' (Caesar and Cleopatra) 1976 - di George Bernard Shaw (1906)regia Jemes Cellan Jones con: Alec Giunness e Genevriere Bujold  (film - inglese - alla fine del video le altre 5 parti)
  31. 'Cenerentola' 1981 - di Gioachino Rossini (1817) - direttore Claudio Abbado Orchestra e Coro Teatro alla Scala cast: Frederica Von Stade, Margherita Guglielmi, Laura Zannini, Francisco Araiza, Claudio Desderi, Paolo Montarsolo, Paul Plishka  (Wikipedia/Cenerentola/Opera Rossini)
  32. 'Cenerentola' 1983 - di Gioachino Rossini (1817) - libretto Jacopo Ferretti conductor Renato Renzetti Glyndebourne Festival Opera cast: Kathleen Kuhlmann, Laurence Dale, Marta Taddei, Laura Zannini, Claudio Desderi, Alberto Rinaldi, Roderick Kennedy
  33. 'Cenerentola(Cinderella) (Золушкa) 1988 - coreografo: Rudolf Nureyev cast: Sylvie Guillem, Charles Jude, Isabelle Guerin, Monique Luder, Rudolf Nureyev, George Piletta
  34. 'Cenerentola' 2010 - di Gioachino Rossini (1817) - direttore Claudio Abbado regia/scene e costumi Jean-Pierre Ponnelle coro e Orchestra del Teatro alla Scala cast: Paolo Montarsolo, Frederica Von Stade, Margherita Guglielmi, Laura Zannini, Francisco Araiza, Claudio Desderi, Paul Plishka  (sottotitoli russo)
  35. 'C'è un uomo nudo in casa' 2007 - di Bruno Tabacchini e Biagio Izzo (2006) - regia teatrale Claudio e Pino Insegno regia televisiva Stefano Rotelli musiche Alex Britti con: Giorgio Carosi, Corinne Clery, Daria Botte, Irma Di Monte  C'è un uomo nudo in casa e non sono io. C'è un uomo nudo in casa e non so da dove sia venuto; non so chi sia e nemmeno si capisce perchè, poi, abbia scelto proprio casa mia per mettersi a nudo. A nudo... a dire il vero quell'uomo è riuscito a mettere a nudo me. Forse questo lo scopo della sua improvvisa apparizione. Un uomo si presenta nudo in casa mia per mettermi a nudo. Due uomini nudi in casa? Non sta bene, cosa penseranno di me quando si saprà che sono stato trovato a letto con un uomo nudo? Già immagino: "Era nudo a letto con quell'uomo di cui non si conosce nemmeno il nome..." Si, è vero, ero a letto. Per l'esatezza ero steso sul letto con un uomo nudo in fianco, quando è arrivata mia suocera. "Allora è vera la storia dell'uomo nudo a letto?" No!. Per una maggiore comprensione bisognerebbe mettere un po' d'ordine e cominciare daccapo. Io ero a letto, o meglio, ero steso sul letto con quell'uomo nudo che non so da dove sia uscito... Probabilmente non era di questo pianeta. Forse piovuto da chi sa quale altro sistema planetario, forse da un'altra galassia. Certamente venuto da un posto dove la forza di gravità non esiste, visto che preferiva stare disteso sul letto: la forza di gravità è una cosa complicata per chi non vi è abituato; e che l'universo sia cosparso di spaventose trappole galattiche che risucchiano la materia e la consegnano all'oblio è cosa ripetuta. Se i seni delle donne cadono è perchè sono attratti dalla forza di gravità!
  36. '(Il) Cilindro' 1978 - di Eduardo de Filippo (1965) - regia Eduardo de Filippo con: Edurdo de Filippo, Monica Vitti, Luca de Filippo, Pupella Maggio, Ferruccio De Ceresa, Vincenzo Salemme, Franco Folli. Sergio Solli, Franco Angrisano, Linda Moretti, Patrizia Boccella, Paola Bonoconto, Patrizia D'Alessandro, Marina Donadi, Mariuccia Speri, Antonio La Raina, Gino Maringola, Saverio Mattei, Pino Misiti, Marzio Onorato, Pasquale Pesce, Giovanni Prinsciantelli, Luigi Uzzo (Wikipedia/Il cilindro)
  37. 'Cinderella' (Cenerentola) (Золушкa) 1988 - coreografo: Rudolf Nureyev cast: Sylvie Guillem, Charles Jude, Isabelle Guerin, Monique Luder, Rudolf Nureyev, George Piletta
  38. '(La) Chiave di casa' 1956 - di Carlo Mauro (1931) - regia teatrale Eduardo de Filippo regia teevisiva Vieri Bigazzi fotografia Enzo Oddone montaggio Enzo Monachesi segretaria di produzione Rina Belfiore produzione: RAI-San Ferdinando Film luogo delle riprese Centro di produzione RAI interpreti: Eduardo de Filippo, Lello Grotta, Giuseppe Anatrelli, Rino Genovese, Peppino De Martino, Dolores Palumbo, Nello Ascoli  
  39. 'Chicchignola' 1977 - di Ettore Petrolini (1931) regia Maurizio Scaparro con: Mario Scaccia, Luciano Virgilio, Silvia Monelli, Edoardo Sala, Donatella Ceccarello, Leda Negroni Considerata la più bella commedia di Ettore Petrolini, Chicchignolaè la storia di un pover’uomo onesto ed intelligente che tira avanti la vita costruendo e vendendo giocattoli su un carrettino per le strade di Roma. Soltanto perché è un galantuomo, i furbi, gli egoisti, i mascalzoni, lo reputano un cretino capace di subire ogni torto, ogni affronto, ogni ingiuria e ogni inganno; non escluso quello di essere fatto cornuto dalla propria amante, Eugenia, col suo migliore amico, Egisto, un norcino furbo, pieno di soldi “sporchi di salumi”. Il candore non è però cecità, Chicchignola non ignora la realtà, la filtra per rivelarla idiota e perciò traducibile in pagliacceschi accordi di parole, ma per non scoprirsi bisogna che lui stesso si mostri pagliaccio e così reagisce con uno scherzo crudele: travestito da ladro, va a rubare nella sua stessa casa, coglie in flagrante i due, fa scappare il salumaio Egisto, dimostrando ad Eugenia tutta la vigliaccheria dell’ amante. Infine scopertasi una vena di pittore di qualche qualità, Chicchignola risale la scala sociale, di cui aveva raggiunto l’ultimo gradino, e si prende la soddisfazione di portare via la donna ad Egisto, per restare alla fine solo con le sue “scemenzuole e giocarelli” consapevole ormai che tale è il destino di un uomo intelligente in un mondo di furbi. (Wikipedia/Ettore Petrolini)
  40. 'Chi è più felice di me' 1964 - di Eduardo de Filippo (1933)regia di Eduardo de Filippo con: Eduardo de Filippo, Valeria Moriconi, Pietro Carloni, Gennaro Palumbo, Carlo Lima, Enzo Cannavale, Nina De Padova, Ugo D'Alessio, Antonio Casagrande, Filippo De Pascale, Salvatore Gioielli, Anna Valter, Lidia Ferrara, Franco De Vita, Antonio Ercolano, Evole Gargano, Olimpia Gargano, Michele Mattera, Antonio Orefice, Nello Riviè, Lia Thomas, Enzo Verduch  (Wikipedia/Chi è cchiu' felice 'e me!)
  41. 'Chi ha paura di Virginia Woolf?' 1962 - di Edward Albee (1962) - interpreti: Uta Hagen, Arthur Hill, George Grizzard e Melinda Dillon (inglese - sonoro) Broadway, registrazione originale
  42. 'Chirurgia estetica' 1958 - di Vincenzo Tieri (1940) - regia Gugliemo Morandi adattamento televisivo Guglielmo Morandi interpreti: Ilaria Occhini, Aroldo Tieri, Armando Francioli, Vittorina Benvenuti, Marcello Giorda, Vittorio Stagni, Tino Bianchi Elena, Irene Aloisi, Antonio Battistella, Francesco Mulè, Rosa Maria Rocchi, Maria Cappellini, Enrico De Melis, Francesca Benedetti  Giacomo è un chirurgo estetico in bolletta. Egli intende con la sua opera, più che arricchirsi, rendere belle le sembianze di chi pur avendo un bello spirito è imprigionato in una immagine brutta. Adriana, stanca del suo volto sgradevole che la isola dal mondo, si lascia convincere dai suoi familiari (ricchi), e accetta di affidarsi alla maestria di Giacomo. La vita di entrambi cambierà in meglio... Ma pudori e incompresioni sono in agguato e rischiano di minare...  
  43. '(La) Cittadella' 1964 - di Archibald Joseph Cronin (1937) - regia Anton Giulio Majano con: Alberto Lupo, Anna Maria Guarnieri, Gabriele Antonini, Marcello Fusco, Aldo Barberito, Luigi Pavese, Laura Efrikian, Carlo Hintermann, Fosco Giachetti, Alessandro Sperli, Nando Gazzolo, Eleonora Rossi Drago, Elsa Albani, Mila Sannoner, Loretta Goggi, Ferruccio De Ceresa, Dario Dolci, Lila Rocco (alla fine del video i link alle altre 6 parti) - Giovane medico pieno di illusioni e speranze, povero, si trova a dover combattere, per poter espletare al meglio la propria professione, con i “baroni” della medicina, che più che alla salute dei pazienti pensano solo a fare soldi a loro spese, e spesso a loro danno. Per emergere in questo mondo arrogante e corruttore, Manson si adegua alle loro leggi, diventa ricco e rischia di perdere l’amore della moglie, che è sempre stata al suo fianco e che non approva i metodi adottati dal marito. Un tragico incidente dovuto a imperizia del chirurgo, apre gli occhi a Andrew il quale, rendendosi finalmente conto degli errori commessi, ha modo di pentirsi e di tornare ai precetti del giuramento di Ippocrate. (Wikipedia/Archibald Joseph Cronin)
  44. 'Cyrano de Bergerac' 1994 - di Edmond Rostand (1897) - Alessandro Baricco presenta il Cirano con Eugenio Allegri (alla fine del video i link alle altre 3 parti) (Wikipedia/Cyrano de Bergerac) (Wikipedia/Edmond Rostand)
  45. '(La) Classe morta' 1975 - di Tadeusz Kantor (1975) -  un film di Andrzej Wajda con Maria Stangret-Kantor, Zofia Kalinska, Andrzej Welminski, Maria Gòrecka (alla fine del video le altre 2 parti) - La classe morta è un’opera singolare che attraverso una serie di rivelazioni fornisce allo spettatore struggenti suggestioni. Non è facile sintetizzarne la trama, poiché va ben oltre il racconto la forza del messaggio kantoriano. Il dramma presenta un gruppo di personaggi, grotteschi fantocci decrepiti dagli atteggiamenti infantili, che si ritrova insieme a sedere su banchi di scuola. In questa surreale situazione ognuno esprimerà paure, sospetti e traumi, ma anche ricordi e ossessive speranze in una macabra giostra che rappresenta l’alienazione dell’uomo moderno sottoposto a continue e incomprensibili pressioni. Tale situazione oscilla tra la vita e la morte, la realtà e l’immaginazione, la purezza e la dannazione. Anche il confine teatrale tra il pubblico e la scena vacilla. Non vi è lo scudo del palco e i personaggi conducono gli spettatori nel loro mondo spettrale, rievocando ossessive atmosfere da incubo. (Wikipedia/Tadeusz Kantor)
  46. '(La) Classe morta' (Umarla Kłasa) 1989 - di Tadeusz Kantor (1975) - regia Tadeusz Kantor con: Tadeusz Kantor - Maria Stangret-Kantor - Ewa Janicka - Andrzej Welminski - Zbigniew Gostomski - Mira Rychlicka - Roman Siwulak - Waclaw Janicki - Leslaw Janicki - Maria Krasicka - Jan Jsiazek - Bogdan Renczynski - Zbigniew Bednarczik - Kazimierz Mikulski - Teresa Welminska - Stanislaw Rychlicki - Lech Stangret regia Tadeusz Kantor messinscena del maggio 1989 per il Teatro Nazionale di Chaillot (Théatre National de Chaillot) (polacco - presentazione francese)  
  47. '(Le) Coefore' (Orestea) 1966 - di Eschilo (458 a: C.)con: Giulio Bosetti, Lilla Brignone, Sarah Ferrati, Ave Ninchi, Stefano Varriale, Vittorio Sanipoli e nel coro Bianca Toccafondi, Milena Vucotic  (Wikipedia/Orestea)
  48. 'Colpi di timone' 1958 - di Enzo la Rosa (1958)regia di Gilberto Govi con: Gilberto Govi, Anna Bolens, Enrico Ardizzone, Franco Marchisio  
  49. 'Come le foglie' 1965 - di Giuseppe Giacosa (1900) - regia di Edmo Fenoglio costumi di Danilo Donati con: Tino Carraro, Olga Villi, Paolo Ferrari, Ileana Ghione, Raoul Grassilli, Mariolina Bovo, Karola Zopegni, Loredana Savelli, Giorgio Bonora, Vittorio Manfrino, Gianni Di Benedetto, Tullio Valli, Sara Ridolfi, Ada Ferrari, Gianni Stiepa, Cesare Domenici  (Wikipedia/Come le foglie)
  50. 'Come un uragano' 1971 - da Francis Durbridge (1971) - regia di Silverio Blasi da Francis Durbridge ast: Alberto Lupo, Delia Boccardo, Corrado Pani, Renato De Carmine, Renzo Montagnani, Silverio Blasi, Adriana Asti, Nora Ricci, Mariolina Bovo, Cesare Barbetti, Manlio Guardabassi, Maria Marchi, Sergio Rossi, Lucia Modugno, Gigi Gatti, Nora Ricci, Carla Tatò (sceneggiato RAI - alla fine del video i link alle altre 4 parti) - Inviato da Londra a Alenbury, l'ispettore di Scotland Yard John Clay (Alberto Lupo) deve indagare su una presunta rete di scommesse illecite e truccate che si svolgerebbero intorno al'ippodromo locale. E' in questo contesto che avviene la sconparsa di Geoffrey Stewart (Sergio Rossi) che in realtà è stato ucciso dal suo amministratore Mark Paxton (Corrado Pani), d'accordo con Diana, moglie di Stewart (Delia Boccardo). Però qualcuno rimuove il cadavere di Geoffrey dal nascondiglio provvisorio in cui l'aveva messo Mark e la polizia chiede invece a Diana e allo stesso Paxton di riconoscere un cadavere ritrovato in una discarica, vestito come Stewart. Di chi è quel cadavere? Ma allora Geoffrey è vivo? Quali legami ci sono tra il giro di scommesse e la morte di Geoffrey?
  51. 'Come vi piace' (As You Like It) 1936 - di William Shakespeare (1599) - directed Paul Czinner treatment suggested J.M. Barrie starring: Laurence Olivier, Elisabeth Bergner, Sophie Stewart, Henry Ainley, Leon Quartermainer (inglese) (Wikipedia/Come vi piace)
  52. 'Commedia' 2006 - di Samuel Beckett (1963) (spagnolo - alla fine del video le altre 2 parti) - Comedia di Beckett riproduce un insolito "ménage à trois": tre esseri ai quali il tempo ha lasciato solo le teste, cercano invano di ricreare momenti perduti di una strana e antica relazione. Ciò che resta come residuo di questo passato sono solo parole, svuotate di significato. In scena, un tavolo con tre aperture dal quale spuntano solo le teste degli attori. La luce che li illumina, separatamente, ha la funzione di interrogatore esterno ed è la rappresentazione di qualcuno che obbliga gli altri a recitare: quando la luce si spegne gli attori sono solo macchie nel buio.
  53. '(La) Commedia degli errori' (The Comedy or Errors) 1983 - di William Shakespeare (1589/1594) - directed James Cellan Fones  cast; Cyril Cusack, Charles Gray, Nicolas Chagrin, Bunny Reed, Michael Kitchen, Roger Daltrey, Noël Johnson, Suzanne Bertish, Joanne Pearce, Marsha Fitzalan, Sam Dastor, David Kelly, Alfred Hoffman Frank William, Ingrid Pitt, Geoffrey Rose, Wendy Hiller, Peter Mackriel  (inglese - alla fine del video le altre 7 parti) - La commedia degli errori racconta la storia di due coppie di gemelli identici separati dalla nascita. Antifolo di Siracusa ed il suo servo, Dromio di Siracusa, arrivano ad Efeso, che si scopre essere la città in cui vivono i loro fratelli gemelli, Antifolo di Efeso ed il suo servo, Dromio di Efeso. Quando i siracusani incontrano gli amici e i familiari dei loro gemelli, inizia una serie di incidenti basati sullo scambio d'identità che portano a baruffe, seduzioni quasi incestuose, l'arresto di Antifolo di Efeso, e le accuse di infedeltà, furto, pazzia e possessione diabolica.
  54. '(Le) Comte Ory' (Il Conte Ory) 1995 - di Gioachino Rossini  (1828) - Glyndebourne Festival Opera - directed Jérôme Savary the actor and comedian and artistic director of Le Théâtre Nationale de Chaillot in Paris direttore Andrew Davis cast: Marc Laho, Ludivoc Tézier, Annick Massis, Jane Shaulis, Julien Robbins, Diana Montague  (Wikipedia/Il Conte Ory)
  55. '(Le) Comte Ory' (Il Conte Ory) 1999  di Gioachino Rossini (1828)libretto di Eugène Scribe Charles-Gaspard Delestre-Poirson  director Jerome Savary conductor Brino Campanella cast: Rockwell Blake, Alexandrina Pendatchanska, Cristina Sogmaister, Alessandro Corbelli, Michele Pertusi, Silvia Mazzoni, Anna Carnovali, Iorio Zennaro, Angelo Nardinocchi - produzione Teatro Regio Torino  (alla fine del video il link alla seconda parte) (Wikipedia/Gioachino Rossini)
  56. '(Il) Conte di Monte Cristo' 1966 - di Alexandre Dumas (1844)regia di Edmo Fenoglio con: Andrea Giordana, Michele Riccardini, Luigi Pavese, Achille Millo, Giuseppe Pagliarini, Quinto Parmeggiani, Giuliana Lojodice, Alberto Terrani, Enzo Tarascio, Piera Degli Esposti, Nino Fuscagni, Giorgio Favretto, Ruggero Miti, Tina Lattanzi, Sivia Silveri, Maddalena Gillia, Ugo Pagliai, Anna Miserocchi, Fulvia Mammi, Fosco Giachetti, Nino Besozzi, Gianni Agus, Cesare Bettarini, Giustino Durano (alla fine del video le altre 7 parti)  (Wikipedia/Il conte di Montecristo) (Wikipedia/Alexandre Dumas [padre])
  57. '(Il) Conte di Monte Cristo' (The Count of Monte Cristo) 2002 - di Alexandre Dumas (1844) - directed Kevin Reynolds cast: Jim Caviezel, Guy Dearce, Richard Harris, Jemes Frain, Dagmara Dominczyk, Micharl Wincott,  Luis Guzman, Helen McCrory, Freddie Jones  (film - inglese)
  58. '(Il) Contratto' 1981 - di Eduardo de Filippo (1967) - regia Eduardo de Filippo interpreti: Gianni Crosio, Eduardo de Filippo, Luigi Uzzo, Marzio C. Honorato, Vincenzo Salemme, Franco Angrisano, Luca De Filippo, Angela Luce, Gino Maringola, Lina Polito, Giulio Farnese, Antonio La Raina, Sergio Solli, Chiara Toschi, Linda Moretti, Franco Folli, Antonio Angrisano, Patrizia Boccella, Mimmo Cicolecchia, Patrizia D'Alessandro, Marina Donadi, Raffaele Esposito, Maria Facciolà, Patrizia Imperato, Bruno Marinelli, Rina Mascetti, Maria Procino, Marisa Reichlin, Giancarlo Santelli, Franca Scagnetti
  59. 'Coriolano' 1965 - di William Shakespeare (1607/1608) - regia Claudio Fino con: Franco Graziosi, Lilla Brignone, Umberto Orsini, Carlo Montini, Luviano Alberici, Ennio Balbo, Manlio Busoni  La tragedia è ambientata a Roma, poco dopo la cacciata dei re etruschi della dinastia dei Tarquini. La città è in preda ad una sommossa dopo che le scorte di grano sono state negate al popolo. I rivoltosi sono particolarmente arrabbiati con Caio Marzio, un valoroso generale che incolpano della sparizione delle scorte alimentari. Incontrano dapprima un patrizio di nome Menenio Agrippa, quindi Caio Marzio stesso. Menenio tenta di placare i rivoltosi, mentre Coriolano si mostra sprezzante e dice che i plebei non meritano il grano perché non hanno servito l'esercito.
  60. 'Coriolanus(Coriolano) 2012 - di William Shakespeare (1607/1608) performed at The Grandel Theatre St. Louis - Missouri (inglese - alla fine del video il link alla seconda parte) (Wikipedia/Coriolano)
  61. '(I) Corvi' 1969 - di Henry Becque (1877) - regia Sandro Bolchi interpreti: Rina Morelli, Renzo Ricci, Ileana Ghione, Marina Dolfin, Lucia Scalera, Lina Volonghi, Paolo Stoppa, Tino Carraro, Mario Pisu, Ugo Pagliai, Consalvo Dell'Arti, Paolo Todisco, Andrea Lala, Emma Fedeli
  62. 'Corruzione a palazzo di giustizia' 1966 - di Ugo Betti (1949)regia Ottavio Spadaro con: Glauco Mauri, Tino Buazzelli, Nando Gazzolo, Loris Gizzi, Giulia Lazzarini, Annibale Ninchi, Gustavo Conforti, Enrico Glori, Gianni Galavotti, Anna Maria Ackermann, Gerardo Panipucci  Il cadavere di Ludvi-Pol, un losco e potente faccendiere, viene trovato dentro il Palazzo di Giustizia, «in una città straniera ai giorni nostri». Le indagini su questo inquietante delitto vengono affidate al consigliere Erzi. Il sospetto si addensa presto sulla sezione Grandi Cause, «un piccolo, solitario e malfermo scoglio», dice uno dei giudici, «sul quale piombano da tutte le parti ondate immense, spaventose; e cioè interessi implacabili, ricchezze sterminate, blocchi ferrei manovrati da uomini tremendi». Di fronte alla pesantissima accusa che grava su una parte dei giudici, cresce una atmosfera angosciata e allucinante. Gli indizi dapprima sembrano convergere sul presidente Vanan che, stanco e debole, è sul punto di confessare. Ma il giuoco diabolico delle reciproche insinuazioni svela un altro intrigo: la lotta per la successione di Vanan tra il vecchio e malato giudice Croz e il giovane Cust che, dietro un ipocrita rigore morale, tira i fili di questa aggrovigliata trama di sospetti. Questi, infatti, svela a Elena, la giovane figlia del presidente Vanan, fragilità e vizi del padre. Sconvolta, Elena, che ha sempre creduto nella dirittura paterna, si getta nella tromba dell'ascensore. Poco dopo muore anche Cruz, vinto dalla malattia, ma dopo aver avuto le prove della colpevolezza di Cust, si vendica a suo modo, accusando se stesso e indicando in Cust il successore di Vanan. Rimasto solo con la sua vittoria, Cust non riesce a placare il proprio rimorso. Sullo sfondo dell'ultima scena è una simbolica, lunghissima scala: Cust s'avvia verso di essa, per presentarsi davanti all'Alto Revisore. (Wikipedia/Ugo Betti)
  63. '(La) Coscienza di Zeno' 1988 - di Italo Svevo (1923) con Johnny Dorelli, Ottavia Piccolo, Eleonora Brigliadori (Wikipedia/La coscienza di Zeno) (Wikipedia/Italo Svevo)
  64. 'Cosi è (se vi pare)' 1964 - di Luigi Pirandello (1917)con Giancarlo Sbragia, Sarah Ferrati, Enrico Maria Salerno, Giovanna Pellizzi, Mario Scaccia, Nora Ricci, Manuela Andrei, Rosella Spinelli, Francesco Sormano, Mauro Barbagli, Gilberto Mazzi, Lidia Cordaro, Evelina Gori, Gualtiero Isnenghi (mancano i primi minuti) (alla fine del video la seconda parte) (Wikipedia/Così è...se vi pare)
  65. 'Così è (se vi pare)' 1986 - di Luigi Pirandello (1917)con Paola Borboni, Alfredo Bianchini, Pino Colizzi, Elsa Agalbato, Stefano Varriale, Marina Dolfin, Antonella Rinaldi, Isabella Guidotti, Vincenzo Ferro, Tino Bianchi, Turi Catanzaro, Marina Ruffo, Clelia Piscitello, Angelo Tosto (alla fine del video la seconda parte) (Wikipedia/Luigi Pirandello)
  66. 'Così va il mondo' 1975 - William Congreve (1669) - regia Sandro Segui interpreti: Giuseppe Pambieri, Milena Vukotic, Gianna Giachetti, Alfredo Bianchini, Anita Laurenzi, Giuliana Calandra, Francesca Benedetti, Camillo, Valentino Macchi, Agostino De Berti, Giancarlo Santelli, Maurizio Gueii, Milena Alberi, Rosa Maria Fantaguzzi, Ezio Busso, Adriano Pomodoro, Franco Gamba, Giulio Trevisani  Trama: Mirabell, con la connivenza di Mrs. Fainall un tempo sua amante, fa passare un fido domestico, Waitwell, sposo di Foible, cameriera di Lady Wishfort, per un suo zio, Sir Rowland: in questa veste egli chiederà la mano di Lady Wishfort. I giovani si ripromettono di svelare l'inganno quando la vecchia sarà abbastanza compromessa per temere lo scandalo, certi che non si opporrà più al matrimonio. Ma anche questa volta Mrs. Marwood scopre l'intrigo e, d'accordo con Fainall, lo rivela a Lady Wishfort perché Fainall e non Mirabell possa approfittare della confusione di lei per imporre le sue condizioni, e cioè il divorzio da sua moglie sotto pretesto di adulterio con Mirabell, o, se si vogliono evitare scandali, l'intero controllo della sua ricchezza e dei beni di Millamant. Lady Wishfort sta per cedere all'odioso ricatto, quando interviene Mirabell con un atto, rilasciatogli dalla figlia di Lady Wishfort prima del suo matrimonio con Fainall, per il quale egli è fiduciario di tutti i beni di lei, di cui nessuno può disporre senza il suo consenso, e con le prove della relazione fra Fainall e Mrs. Marwood. Felice per lo scampato pericolo Lady Wishfort consente alle nozze di Millamant con Mirabell.
  67. 'Coup de Foudre, Based on The Blood of a Poet' 2010 - by Jean Cocteau (1930) - DJ Spooky, Melvil Van Peebles, Corey Baker, Telos Ensemble - Guggenheim Sackler Center for Arts Education - New York (ripresa teatrale - inglese) - In a theatrical reinterpretation of Cocteau's filmic masterpiece, three generations of groundbreaking African American artists connect through a je ne sais quoi of French culture. Paul Miller a.k.a. DJ Spooky that Subliminal Kid performs his own original music score, mixing live instruments and studio recordings with the Telos Ensemble, while Corey Baker, artistic codirector of Ballet Noir and current Fela! star, converts the extreme physicality of the lead film character into choreographic moments. Emmy award-winning Melvin Van Peebles, "the godfather of independent film and modern black cinema," simultaneously reads Cocteau poems. Coup de Foudre explores the ambiguous relationship between modern compositional strategies, based on sampling and digital media, and the experience of tying cinematic history to contemporary times. A post-performance discussion with the artists follows moderated by Christoph Cox, professor of philosophy, Hampshire College. - (Una rilettura teatrale del capolavoro cinematografico di Cocteau. Tre generazioni di rivoluzionari artisti afro-americani si collegano attraverso un je ne sais quoi della cultura francese. Paul Miller aka DJ Spooky che Kid Subliminal svolge la propria partitura musicale originale, mescolando strumenti dal vivo e registrazioni in studio con l'Ensemble Telos, mentre Corey Baker, condirettore artistico del Balletto Noir converte l'estrema fisicità del personaggio cinematografico in momenti coreografici. Emmy award-winning Melvin Van Peebles, "il padrino del cinema indipendente nero moderno", legge simultaneamente le poesie di Cocteau. Coup de Foudre esplora il rapporto ambiguo tra strategie compositive moderne, sulla base del campionamento e dei media digitali e l'esperienza di legare storia cinematografica all'età contemporanea. Una discussione post-spettacolo con gli artisti segue moderato da Christoph Cox, professore di filosofia, Hampshire College.       
  68. 'Crepino gli Artisti' (Niech sczezną artyści) 1988 - di Tadeusz Kantor (1985) - prodotto da Centro Cricot 2 (Cracovia), Institut für Moderne Kunst (Norimberga), Centro di Ricerca Per Il Teatro (Milano) suono Marek Adamczyk produzione Television Polonia (Cracovia) attori: Tadeusz Kantor, Lesław Janicki, Albert Janicki, Michael Gorczyca, Mary Kantor, Maria Krasicka, Mira Rychlicka, Zbigniew Bednarczyk, Stanisław Rychlicki, Jean-Marie Barotte, Wojciech Wegrzyn, Lech Coachman, Roman Siwulak, Libri Zbigniew, Zbigniew Bednarczyk, Ewa Janicka, Teresa Wełmińska, Bogdan Renczyński, Andrew Wełmiński, Luigi Arpini, Eros Doni, Przemyslaw Gorczyca, Zbigniew Gostomski, Andrzej Kowalczyk, Marzia Loriga, Loriano Della Rocca  (polacco) - "Tutto ciò che ho creato finora, è sempre stata incentrata sulla religione e sulle confessioni sempre più personali. Confessioni per salvarsi dall'oblio. Confessioni di nostalgia, il desiderio e un ritorno all'infanzia, per salvare un felice momento. Successivamente, mi sono trovato invischiato nella grande storia spirituale della nostra cultura. Questo desiderio e la voglia ricercare nelle nostre tradizioni è stata lenta, subordinata solo a me, alla mia debolezza, alla follia, alla malattia, alla mia naturale solitudine ...". Così ha detto alcuni anni fa Tadeusz Kantor. Oggi, questo straordinario artista non è più tra i vivi. Tuttavia, le sue opere restano nella storia dell'arte e che gli hanno garantito un posto importante nella storia del teatro del XX secolo". Lasciate che gli Artisti Die è una performance realizzata in collaborazione Cracovia Centro Cricot 2, Institut für Moderne Kunst di Norimberga Centro di Ricerca e Per Il Teatro di Milano. La prima ha avuto luogo il 2 giugno 1985 a Norimberga. La versione televisiva è stata rnegistrata tre anni dopo. Lasciate che i Artisti Die, come altre produzioni Kantor, non hanno la classica storia drammatizzata è invece una serie di immagini, arte e musica che si amalgamano senza problemi l'uno nell'altro, creando un mondo fantastico in cui, come l'autore vuole, "la vita e gli eventi conducono a esistenze già morte, ma non del tutte dimenticate". 
  69. '(Il) Crepuscolo degli dei' (Götterdämmerung) 1981 - di Richard Wagner (1876)  - conductor Pierre Boulez production Patrice Chérau stage design Richard Peduzzi costumes Jacques Schmidt video director Brian Large  (tedesco sottotitoli spagnolo
  70. 'Il cuore in due' 1957 - di Cesare Giulio Viola (1926) - regia Claudio Fino interpreti: Giovanna Scotto, Franco Volpi, Carla Del Poggio, Paolo Carlini, Alessandro Mozzi, Marisa Pizzardi, Sergio Santernecchi, Valentino De Carlo, Diego Parravicini, Carlo Castellani, Aldo Pierantoni  Giovanni e Andrea, sono due fratelli e brillanti autori teatrali che sanno ben amministrare (anche per l'apporto dell'anziana madre), il loro successo. Non si concedono troppo a chi li acclama per non sottrarre tempo all'impegno di lavoro. Ma la visita di una loro ammiratrice cambierà tutto...  (Wikipedia/Cesare Giulio Viola)
  71. '(Un) Curioso accidente' 1961 - di Carlo Goldoni (1760) - regia Cesco Baseggio con: Cesco Baseggio, Luisa Baseggio, Giorgio Gusso, Franco Micheluzzi, Gabriella Poli, Carla Foscari, Carlo Micheluzzi  L’amore tra un giovane ufficiale e la figlia del padrone di casa viene da quest’ultimo ostacolato e alla fine “risolto” dagli intrighi e dalle furberie della giovane innamorata. La storia d’amore tra i due scorre parallela alla vicenda sentimentale dei rispettivi servi, all’amore non corrisposto di un’altra lei ed al confronto iroso e grottesco tra due padri, l’uno nobile e l’altro borghese; e, come in ogni commedia che si rispetti, un finale dominato dalle immancabili nozze (Wikipedia/Carlo Goldoni)





Nessun commento:

Posta un commento